Ricerca

marted́ 29 luglio


Conoscere, ripulire ed ottimizzare il registro di sistema di Windows

Conoscere, ripulire ed ottimizzare il registro di sistema di Windows

di Michele Nasi (19/11/2005)


Il registro di sistema viene utilizzato continuamente da parte del sistema operativo e delle applicazioni installate. Nulla è cambiato dai tempi di Windows 95: oggi come allora, è facile ritrovarsi il registro di Windows pieno zeppo di informazioni superflue, spesso facenti riferimento a programmi ormai disinstallati. Una simile zavorra può causare malfunzionamenti oltre ad appesantire inutilmente il sistema operativo.
Nelle pagine seguenti vi presentiamo due software (Crap Cleaner e RegSupreme) che offrono proprio funzionalità specifiche volte alla pulizia del registro.

Ottimizzazione del registro di sistema. Similmente a quanto accadeva su sistemi Windows 9x, anche il registro di sistema di Windows NT/2000/XP/2003 può, col passare del tempo, divenire molto frammentato. Ogni volta, ad esempio, che si eliminano delle informazioni dal registro, queste continuano ad occupare spazio rallentando le prestazioni generali del sistema, considerato che il registro è continuamente oggetto di accessi da parte di Windows e delle applicazioni presenti. NTREGOPT, piccolo software gratuito (parte integrante di ERUNT), permette di mantenere il registro di Windows sempre in forma comprimendone le dimensioni al valore minimo possibile. E' bene sottolineare come NTREGOPT non effettui assolutamente una deframmentazione "fisica", sul disco fisso, del registro di sistema (come ad esempio fa PageDefrag di SysInternals) né ne modifica in alcun modo il contenuto vero e proprio.
E' consigliabile, quindi, eseguire NTREGOPT soprattutto dopo operazioni di pulizia effettuate con Crap Cleaner o con RegSupreme oppure dopo la disinstallazione di qualche software: verificherete che il registro di Windows diventerà più snello.

Ma come fare a stabilire le dimensioni attuali del registro di sistema? Com'è possibile capire, in Windows NT/2000/XP, quanto spazio occupano le informazioni memorizzate all'interno del registro? E' possibile ricorrere al Registry Size Estimator (dureg.exe), uno strumento poco noto, parte integrante del pacchetto "Microsoft Resource Kit Support Tools" di Windows 2000 Server ma utilizzabile senza problemi anche in Windows XP.
Il software può essere scaricato da questa pagina e necessita di installazione (avviabile cliccando due volte sul file dureg.exe).
A questo punto, è necessario accedere al Prompt dei comandi DOS quindi portarsi all'interno della cartella ove si è installato Registry Size Estimator. Digitando DUREG (seguito dalla pressione del tasto Invio), verrà proposto l'help del programma. In particolare vengono elencati tutti gli switch utilizzabili. Digitando, ad esempio, DUREG /a si otterrà la dimensione totale in byte delle varie componenti del registro (Total Registry data size).
DUREG può comunque essere usato anche per ricercare rapidamente tutte le occorrenze di una stringa di testo all'interno del registro di sistema (es: DUREG /s "stringa").

Crap Cleaner: per pulire il registro di Windows.
Crap Cleaner è un software gratuito, di semplice utilizzo ed in italiano che consente di verificare la presenza, all'interno del registro di Windows, di riferimenti non più validi. In particolare, il programma controlla se nel registro di sistema siano memorizzati valori e chiavi che puntano a librerie DLL mancanti (eliminate, ad esempio, in seguito alla disinstallazione di un software), estensioni di file non valide, problemi relativi ad oggetti ActiveX, a file di programma ormai eliminati, a procedure di uninstall.
Crap Cleaner risolve, quindi, tutti i più comuni problemi relativi al registro di sistema, frequentissimi, su tutti i nostri personal computer. Benché il registro di Windows sia un'area sulla quale è sempre bene operare modifiche con la massima cautela, Crap Cleaner è riuscito ? nel corso dei nostri test ? ad individuare tutte le voci superflue senza prendere fischi per fiaschi. Software per la pulizia del registro di sistema un po' troppo "allegri", soprattutto se utilizzati, da parte dell'utente, senza prima assicurarsi del significato degli elementi che si stanno eliminando, possono infatti causare problemi: il rischio è quello di non vedere più funzionare un'applicazione, la scomparsa di voci in uso all'interno del menù contestuale di Windows e così via. Non è il caso di Crap Cleaner. Il programma, pur in grado di rilevare i problemi reali all'interno del registro, mette a disposizione la possibilità di creare un backup delle voci che si stanno cancellando. Una volta selezionati, cliccando sul pulsante Problemi, gli aspetti da correggere (è possibile riparare un singolo elemento, gruppi di essi oppure l'intero insieme dei problemi rilevati) e premuto il pulsante Ripara selezionati,,,, Crap Cleaner consente di memorizzare tutto ciò che si è in procinto di eliminare, all'interno di un file .REG. Tale file, considerabile come una vera e propria copia di sicurezza, può essere salvato in una cartella di proprio piacimento ed il suo contenuto può essere ripristinato in qualsiasi momento qualora si dovessero rilevare problemi a pulizia conclusa.
Dopo aver avviato la correzione dei problemi rilevati, Crap Cleaner mostra ? per ciascuno di essi ? una descrizione, completamente in italiano, sulla sua natura e l'azione che viene intrapresa (soluzione).
Questo software, inoltre, può provvedere all'eliminazione delle liste MRU ("Most Recently Used") contenenti informazioni sugli ultimi file aperti, eseguiti, modificati, sugli URL digitati nel browser. Tali informazioni sono generalmente memorizzate proprio nel registro di sistema.
Oltre alle funzionalità volte alla manutenzione del registro, di Crap Cleaner va sottolineata l'abilità nel liberare spazio prezioso su disco fisso eliminando file temporanei, cronologia del browser, file superflui, lista dei file aperti di recente (scheda Windows).

- Risoluzione dei problemi legati al registro
Al termine dell'installazione, Crap Cleaner è avviabile dal gruppo Programmi di Windows. Cliccando sul pulsante Problemi, il programma consente di effettuare una serie di controlli sul registro di sistema. In particolare, Crap Cleaner verifica se siano presenti riferimenti obsoleti (es. chiavi e valori che puntano ad oggetti software ormai non più presenti). Il menù di sinistra elenca i problemi che verranno ricercati.

- Analisi del problemi relativi al registro
Agendo sul pulsante Trova problemi, Crap Cleaner scandaglierà il registro di Windows: al termine della sua analisi, sarà restituito l'elenco dei problemi rilevati, suddivisi per categoria. In prima battuta, consigliamo di analizzarli autonomamente in modo da verificare se gran parte di essi siano relativi ad applicazioni ormai disinstallate. A questo punto è possibile indicare i problemi da correggere.

- Backup ed avvio della pulizia
Cliccando sul pulsante Ripara selezionati..., Crap Cleaner richiederà se effettuare un backup delle voci che verranno eliminate: è consigliabile cliccare su Sì e specificare il nome del file .REG che dovrà contenere la copia di backup. A questo punto, per ciascun problema, il programma visualizzerà un messaggio che illustra la natura dello stesso.

- Non solo registro di sistema...
Crap Cleaner non si limita ad offrire operazioni di manutenzione sul registro: è infatti anche un "pulitore" eccezionale. Le schede Windows e Applicazioni (accessibili cliccando sul pulsante Cleaner) consentono di sbarazzarsi di file temporanei e liste MRU creati non solo dal sistema operativo e dal browser ma anche da altri software di terze parti: per recuperare spazio prezioso, per difendere la propria privacy, per liberarsi di dati inutili.
Articolo seguente: i-mate PDA2 e Wi-Fi
Articolo precedente: ADSL: tecnologia e "retroscena". Installazione e configurazione di un router: Netgear DG834G
246618 letture
Ultimi commenti
Nessun lettore ha inviato un commento.
Vuoi essere il primo? Clicca su Inserisci il tuo commento!


Leggi tutti i commenti

Commenta anche su Facebook

Link alla home page de IlSoftware.it

P.IVA: 02472210547 | Copyright © 2001 - 2014

Pubblicità | Contatti | Informazioni legali | Cookies | Storia | Supporta | Credits

Segui i nostri Feed RSS de IlSoftware.it Segui i nostri Feed RSS