Ricerca

martedì 23 settembre


Controllare la posta elettronica su qualsiasi sistema senza installare alcun software

Controllare la posta elettronica su qualsiasi sistema senza installare alcun software

di Michele Nasi (13/12/2007)


Controllare le proprie caselle di posta elettronica da personal computer sui quali si è sprovvisti di diritti amministrativi. Per risolvere il problema, senza installare alcun software, le soluzioni possibili sono tre. Sebbene ci siano diversi client di posta elettronica "stand alone" (che non necessitano quindi di installazione), la nostra scelta è ricaduta essenzialmente su due programmi gratuiti.

Il primo - Thunderbird Portable - è essenzialmente una versione modificata del famoso client di posta elettronica di Mozilla che non richiede installazione. Le sue funzionalità ricalcano esattamente quelle messe a disposizione nella versione tradizionale del prodotto.

Per chi desidera semplicemente un "e-mail notifier", ossia un software che segnala l'arrivo di nuovi messaggi sui propri account ma che non include tutte le funzionalità evolute di Mozilla Thunderbird, può orientarsi su PopPeeper. Il programma non solo supporta il protocollo POP3 ma anche IMAP oltre a tutti i più comuni servizi di webmail, per la consultazione della posta elettronica via web. PopPeeper può gestire sia e-mail create in formato HTML, sia quelle redatte come solo testo. Il software supporta senza problemi gli allegati e permette di rispondere ai messaggi di posta in modo diretto.
PopPeeper mette anche a disposizione una funzione che rende possibile l'importazione degli archivi di posta da molteplici client e-mail.

Il programma è discreto: si incarica di controllare ad intervalli regolari il contenuto degli account di posta senza disturbare il lavoro dell'utente. PopPeeper, come Thunderbird, è nato inizialmente per non essere un'applicazione "portabile". Gli stessi sviluppatori hanno però reso disponibile una versione, distribuita in formato zip, che non richiede installazione (è scaricabile cliccando qui).
Il contenuto dell'archivio compresso può essere estratto su una cartella di propria scelta o su una normale chiave USB.

All'avvio di PopPeeper, è possibile scegliere la lingua preferita per l'interfaccia. Di default è proposto l'inglese ma cliccando sulla voce Download..., l'utente può agevolmente scaricare il file di lingua per tradurre il software in italiano. Mediante la successiva finestra, si può scegliere il tipo di connessione in uso e specificare un eventuale proxy server.


Se si memorizza PopPeeper in una chiave USB, si può optare per la voce Memorizza i dati per la portabilità: in questo modo tutte le informazioni relative al funzionamento del programma saranno conservate nella medesima cartella ove è presente PopPeeper.

La procedura guidata successivamente proposta, permette di importare i dati per l'accesso ad account di posta elettronica esistenti (Outlook Express, Mozilla, Netscape, Eudora). L'opzione Crea singolo account consente invece di impostare manualmente tutti i parametri per l'accesso a caselle di posta POP3 ed IMAP od, addirittura, a webmail ovvero ad account normalmente consultabili soltanto via browser.

Articolo seguente: UpdateStar: controllare la disponibilità di aggiornamenti
Articolo precedente: Velocizzare le operazioni di copia di file e cartelle con TeraCopy
20798 letture
Ultimi commenti
Nessun lettore ha inviato un commento.
Vuoi essere il primo? Clicca su Inserisci il tuo commento!


Leggi tutti i commenti

Commenta anche su Facebook

Link alla home page de IlSoftware.it

P.IVA: 02472210547 | Copyright © 2001 - 2014

Pubblicità | Contatti | Informazioni legali | Cookies | Storia | Supporta | Credits

Segui i nostri Feed RSS de IlSoftware.it Segui i nostri Feed RSS