Ricerca

sabato 20 dicembre


Il SOPA all'italiana non si farà: bocciata la proposta Fava

di Maria Teresa Della Mura (02/02/2012)


Sei emendamenti identici, provenienti trasversalmente da tutte le forze politiche, per cancellare, con 365 voti a favore la norma introdotta dall'On. Fava che avrebbe imposto ai provider la cancellazione dei contenuti dal Web su semplice richiesta di una delle parti interessate.

Ci sono voluti sei emendamenti soppressivi, tutti identici tra loro, presentati trasversalmente da Pdl, Idv, Fli, Apli, Pd e Udc per cancellare per intero l'emendamento presentato da Gianni Fava (Lega Nord) alla Legge Comunitaria 2011, con il quale agli hosting provider verrebbe fatto obbligo di rimuovere o rendere inaccessibile qualunque contenuto ospitato sui loro server su semplice richiesta di un qualunque soggetto interessato (sia privato sia azienda), senza dover dunque attendere un atto da parte della magistratura (ved., per maggiori approfondimenti, questo nostro articolo).

Il SOPA all'italiana, così è stato immediatamente definito l'articolo 18 introdotto da Fava, è stato così immediatamente cancellato con 365 voti a favore, 57 contrari e 14 astensioni. n Salta dalla legge comunitaria la norma, battezzata 'bavaglio al web', secondo la quale un qualunque soggetto interessato avrebbe potuto chiedere al provider la rimozione su internet di informazioni da lui considerate illecite o la disabilitazione dell'accesso alla medesima.
La norma, che era stata introdotta in commissione alla Camera su iniziativa del leghista Gianni Fava, è stata cassata dall'Aula con l'approvazione di sei identici emendamenti soppressivi presentati da Pdl, Idv, Fli, Api, Pd e Udc. Gli emendamenti hanno cancellato l'intero articolo 18 del testo e sono passati con 365 voti a favore, 57 contrari e 14 astensioni.

Così come bipartisan sono stati gli emendamenti alla norma, bipartisan sono stati anche i commenti soddisfatti che hanno accompagnato l'esito della votazione: da Antonio di Pietro dell'Italia dei Valori a Della Vedova di Fli, passando per le voci del Pd tutti plaudono alla sconfitta di una proposta che avrebbe rappresentato un nuovo tentativo di imbavagliare il Web.

Luca Nicotra, di Agorà Digitale, così dichiara: "Il voto contrario a larga maggioranza sull'emendamento presentato dall'On. Fava (Lega Nord) è l'ennesima sconfitta della strategia della repressione rispetto ai nuovi modelli di fruizione e creazione dei contenuti abilitati dalla Rete.[…] Il voto di oggi conferma innazitutto le nuove importanti ed efficaci possibilità di mobilitazione che la Rete affida ai cittadini, sempre più determinati a far valere i propri diritti interagendo e se necessario contestando direttamente i propri rappresentanti. Ma è anche il segno che esiste una piccola pattuglia trasversale di parlamentari determinati a difendere i valori di una rete libera e aperta. (...) E' arrivato il tempo di una stagione di riforme che promuovano una più aperta e innovativa diffusione di contenuti creativi e dei dati delle amministrazioni. Con un nuovo approccio l'Internet Aperta può essere un volano di sviluppo, anche tramite la nascita e la crescita di nuove ed innovative imprese".

www.01net.it

Articolo seguente: Le basi della cucina italiana in una nuova App
Articolo precedente: Il CEO di Twitter accusa Google e parla di censura
2012 letture
Ultimi commenti
Nessun lettore ha inviato un commento.
Vuoi essere il primo? Clicca su Inserisci il tuo commento!


Leggi tutti i commenti

Commenta anche su Facebook

Automazione intuitiva, tutto in un click

Scopri come, grazie a una nuova generazione di soluzioni per il controllo, la safety e il motion, è possibile ottimizzare le prestazioni delle macchine e ottenere vantaggi in termini di efficienza e redditività.

Partecipa al webinar di Schneider Electric, clicca qui.
Sapere conviene: tutto il 3D in un pacchetto

Per diffondere il più possibile la conoscenza della stampa 3D, nel modo più semplice ed economico per tutti, in modo che possa essere un vero fattore di crescita, 3D Printing Creative, la prima rivista in Italia dedicata alla stampa 3D, ha creato un pacchetto speciale.

Per maggiori informazioni clicca qui.
Download correlati :

Link alla home page de IlSoftware.it

P.IVA: 02472210547 | Copyright © 2001 - 2014

Pubblicità | Contatti | Informazioni legali | Cookies | Storia | Supporta | Credits

Segui i nostri Feed RSS de IlSoftware.it Segui i nostri Feed RSS