Ricerca

giovedý 23 ottobre


Lezione 8: Creazione di un database utilizzabile in Visual Basic

Lezione 8: Creazione di un database utilizzabile in Visual Basic

di Michele Nasi (05/11/2001)


Ogni applicazione gestionale si basa sull'utilizzo di database, file in grado di memorizzare una vasta mole di informazioni. In questa lezione spieghiamo cosa sono i database, come si creano e in che modo è possibile accedervi.

Abbiamo già avuto modo, nelle precedenti lezioni, di spiegare che cosa sono i database.
Il lettore che non conosce nulla in merito, può immaginarsi un database come un archivio destinato ad accogliere un'enorme mole di informazioni. Ciascuna cartellina che inseriremo nel nostro grande archivio (database) sarà denominata record, ed ogni record potrà contenere vari campi.

L'elenco telefonico può essere considerato un grande database, ogni abbonato elencato costituisce un record; il cognome e nome dell'abbonato, il suo indirizzo e il numero telefonico sono detti campi.

Esistono diversi tipi di database. Certamente avrete sentito parlare di Microsoft Access, si tratta di un software facente parte del pacchetto Microsoft Office che permette di creare e modificare database.



Visual Basic fornisce tutti gli strumenti per intervenire sui database di Access e non solo. ╚ possibile infatti interagire anche con database creati con Paradox, Dbase ed altri.

Il modo più semplice per leggere e modificare le informazioni contenute all'interno dei database è il controllo Datacontrol di Visual Basic: esso consente di eseguire le operazioni fondamentali ed è di utilizzo pressoché immediato. Introduciamo quindi dapprima l'uso del Datacontrol per poi analizzare tutti i vantaggi offerti da soluzioni un pò più complesse ma spesso più indicate.
In tutti gli esempi faremo uso di database di tipo Access.

Per prima cosa creiamo un database di prova con Access.
Quando si utilizza un database come Access i dati contenuti al suo interno sono sempre organizzati sotto forma di tabelle. Ogni tabella è una sorta di cassetto contenente esclusivamente informazioni di un certo tipo.
Supponiamo di aver una piccola attività di commercio e si desideri tenere sotto controllo gli ordini dei nostri prodotti che giungono quotidianamente.
Non è possibile certo affidarsi ai fogli di carta quando la mole delle informazioni da classificare e ricercare diventa notevole. Ci orientiamo quindi sull'uso di un database creato con Access.

Facciamo quindi mente locale sulle tabelle che ci occorrono. Volendo gestire le ordinazioni abbiamo bisogno di almeno tre differenti tabelle: una per la gestione dei clienti, un'altra contenente la lista dei prodotti commercializzati, un'altra ancora per la memorizzazione degli ordini veri e propri.

Un errore gravissimo sarebbe stato quello di voler pretendere di inserire tutte le informazioni in un'unica tabella. Come regola basilare è bene quindi ricordarsi di utilizzare una tabella per ogni tipo di informazione che si desidera elaborare.
╚ facile intuire come ogni tabella debba essere collegata alle altre: tali collegamenti si chiamano relazioni.
Articolo seguente: Disinstallare software: alcune linee guida
Articolo precedente: Norton SystemWorks 2002: come riparare, velocizzare e ottimizzare il pc
71752 letture
Ultimi commenti
inviato da EROSPLUTO > pubblicato il 29/08/2010 09:24:42
OTTIMO COME SPIEGAZIONE E VISUALIZZAZIO


Leggi tutti i commenti

Commenta anche su Facebook

Link alla home page de IlSoftware.it

P.IVA: 02472210547 | Copyright © 2001 - 2014

Pubblicità | Contatti | Informazioni legali | Cookies | Storia | Supporta | Credits

Segui i nostri Feed RSS de IlSoftware.it Segui i nostri Feed RSS