Ricerca

mercoledì 31 agosto


NVIDIA Drive PX 2, piattaforma per i veicoli autonomi

di Michele Nasi (05/01/2016)

NVIDIA ha annunciato il suo nuovo supercomputer per auto intelligenti capaci di "guidarsi da sole". La piattaforma, battezzata Drive PX 2, rappresenta un'evoluzione della prima versione presentata esattamente un anno fa (Tegra X1, il superchip di nVidia per veicoli autonomi).

NVIDIA Drive PX 2, piattaforma per i veicoli autonomi

Drive PX 2 integra 12 core per l'equivalente di ben 8 TeraFLOPS di potenza di calcolo. Il processo costruttivo con cui è stato realizzato il processore grafico di NVIDIA utilizzabile sui veicoli autonomi è a 16 nm FinFET mentre per quanto riguarda il consumo energetico, l'assorbimento è davvero notevole: ben 250 W. Tanto che, per essere raffreddato, il processore di NVIDIA necessita assolutamente di un sistema di dissipazione del calore a liquido.
Purtuttavia, dal momento che Drive PX 2 sarà utilizzato sulle autovetture, l'implementazione del sistema di raffreddamento a liquido non costituisce un problema perché potrà essere utilizzato quello già previsto per il veicolo.

Stando a quanto dichiarato dal CEO e cofondatore di NVIDIA, Jen-Hsun Huang, Drive PX 2 sarebbe potente quanto 150 MacBook Pro. Sebbene questo punto non sia stato chiarito nel dettaglio, NVIDIA si riferisce certamente - come termine di paragone - al MacBook Pro da 13 pollici che include una sezione grafica Intel Iris Graphics 6100.

NVIDIA Drive PX 2, piattaforma per i veicoli autonomi

Drive PX 2 è "spinta" da due processori grafici NVIDIA Tegra di nuova generazione così come da una GPU Pascal.

Il sistema sarebbe in grado di gestire ben 2.800 immagini al secondo utilizzando un algoritmo di deep learning basato sull'impiego di una rete neurale.

NVIDIA Drive PX 2, piattaforma per i veicoli autonomi

A proposito di reti neurali, NVIDIA ha poi presentato la sua Drivenet che già può essere utilizzata dall'intelligenza artificiale dei veicoli autonomi per riconoscere con precisione oltre 120 milioni di oggetti. Secondo le stime di NVIDIA, la rete sarebbe composta dall'equivalenti di 37 milioni di neuroni.

Volvo sarà probabilmente la prima casa automobilistica che si servirà di Drive PX 2 ma NVIDIA sta trattando anche con altri colossi dell'automotive come Audi, Daimler, BMW e Ford.

Articolo seguente: Oculus Rift, via ai preordini da domani 6 gennaio
Articolo precedente: WiFi Alliance approva il nuovo standard 802.11ah
2277 letture
Ultimi commenti
Nessun lettore ha inviato un commento.
Vuoi essere il primo? Clicca su Inserisci il tuo commento!


Leggi tutti i commenti

Commenta anche su Facebook
Link alla home page de IlSoftware.it

P.IVA: 02472210547 | Copyright © 2001 - 2016

PRIVACY | INFORMATIVA ESTESA COOKIES | Info legali | Pubblicità | Contatti | Storia | Supporta | Credits

Segui i nostri Feed RSS de IlSoftware.it Segui i nostri Feed RSS