Ricerca

giovedì 23 ottobre


Rendere avviabile qualunque chiavetta USB con Rufus

di Michele Nasi (24/02/2012)


Tra le utilità più promettenti che consentono di colmare una lacuna sino ad oggi presente in tutte le versioni di Windows c'è sicuramente Rufus. Si tratta di un software opensource che permette di rendere avviabile qualunque chiavetta USB consentendo l'esecuzione, all'accensione del personal computer, di qualsiasi immagine ISO: si pensi ai "Live CD" delle distribuzioni Linux, ai tanti strumenti per il supporto d'emergenza che sono disponibili in Rete, alle ISO del disco di ripristino di sistema di Windows od a quelle per l'instalazione del sistema operativo vero e proprio.

Quella che segue è un'immagine che raffigura la finestra per la formattazione delle unità disco in Windows 7:

Essa appare assolutamente identica alla versione utilizzata nelle precedenti versioni di Windows (Windows Vista e Windows XP): essa fornisce gli strumenti per creare un floppy disk avviabile sebbene si tratti di supporti ormai di fatto inutilizzati da diversi anni ma non mette a disposizione una funzionalità per rendere avviabile una chiavetta USB.

Rufus è un'applicazione gratuita che consente di risolvere proprio questa problematica: quando si ha a disposizione un'immagine ISO avviabile, si può utilizzare il software per usarla al boot del personal computer. Il programma viene distribuito in due versioni: la prima supporta FreeDOS, sistema operativo compatibile con il vecchio DOS, che – come spiegano gli autori di Rufus – può essere usato ad esempio per aggiornare comodamente il firmware di un dispositivo hardware. La seconda versione di Rufus, invece, non integra il supporto per FreeDOS.

Sebbene la nostra preferenza, soprattutto se si avesse l'esigenza di configurare una chiavetta USB "multiboot", capace cioè di permettere l'avvio di più strumenti software all'accensione del personal computer (il disco di ripristino di Windows, un'utilità per creare backup del contenuto dell'hard disk o di singole partizioni, un software per il recupero delle password, una distribuzione Linux, un ambiente per l'effettuazione di scansioni antivirus ed antimalware,...), ricada sempre su di un'applicazione gratuita qual è YUMI (ved. questo articolo e questo approfondimento), Rufus è un programma che porta con sé numerosi vantaggi.

In primis, Rufus è veloce nel portare a compimento le operazioni richieste. Diversamente dalla maggior parte degli altri tool, che per la gestione dei file ISO usano 7-Zip, Rufus ricorre ad una libreria interna (libcdio): quest'ultima garantisce performance nettamente migliore durante l'estrazione dei dati dai file d'immagine. A titolo esemplificativo, usando una chiavetta USB 3.0 su un sistema Windows 7 x64 core 2 Duo equipaggiato con 4 GB di RAM, Rufus ha impiegato poco meno di tre minuti e mezzo per elaborare l'immagine ISO del DVD d'installazione di Windows 7 64 bit Ultimate in inglese. Il software di Microsoft Windows 7 USB/DVD Download Tool 8 minuti e 10 secondi; Universal USB Installer 7 minuti e 10 secondi; UNetBootin 6 minuti e 20 secondi; WiNToBootic 3 minuti e 35 secondi.
A giocare a favore di Rufus il fatto di essere un'applicazione portabile di dimensioni estremamente contenute, l'abilità nel mantenere intatto il contenuto dei file ISO e nel controllare l'eventuale presenza di blocchi danneggiati all'interno del supporto di memorizzazione scelto.

Quando si esegue Rufus, sembra di avere di fronte la finestra per la formattazione dei dischi di Windows migliorata con l'introduzione di numerose funzionalità accessorie:

La parte superiore della finestra è sostanzialmente identica alla schermata proposta da Windows ma è agendo sulle opzioni posizionate più in basso che si potrà preparare la chiavetta USB e renderla avviabile al boot.

La casella Check device for bad block consente di controllare se il supporto di memorizzazione contenga dei blocchi danneggiati (si può decidere di effettuare sino a quattro verifiche consecutive).

L'opzione Quick format permette di richiedere una formattazione veloce mentre Create a bootable disk using è forse la casella più importante dal momento che permette di richiedere la generazione di un supporto avviabile contenente DOS, FreeDOS, oppure un file ISO avviabile. Selezionando ISO Image dal menù a tendina quindi specificando mediante il piccolo pulsante poco più a destra un file d'immagine, Rufus provvederà ad allestire autonomamente la chiavetta USB in modo che lasciandola collegata al personal computer, al successivo reboot, il sistema possa partire da tale supporto.

Per scaricare il file eseguibile di Rufus, è possibile fare riferimento ai collegamenti seguenti (il primo contiene anche il sistema operativo FreeDOS mentre il secondo il necessario per il funzionamento del solo Rufus):
Rufus con supporto per FreeDOS
Rufus senza supporto per FreeDOS
Il software, distribuito sotto licenza GNU GPLv3, è compatibile con Windows XP, Windows Vista e Windows 7, sia a 32 che a 64 bit.

Articolo seguente: Windows 7: come ripristinare l'anteprima per i file video
Articolo precedente: PDF Password Remover elimina le restrizioni dai documenti PDF
122867 letture
Ultimi commenti
inviato da marco.sciacca > pubblicato il 20/09/2014 16:57:28
Salve a tutti,, io ho usato rufus per formattare un pc senza masterizzatore, è andato tutto bene solamente che la chiavetta che ho utilizzato viene riconosciuta da tutti i computer ma non più dallo stereo della macchina e la mia tv samsung. come posso fare per riportarla come prima? grazie in anticipo.
inviato da magopenguin > pubblicato il 21/11/2013 19:43:02
Interessante http://digilander.libero.it/le.faccine/faccinea/ciao/00006025.gif (Anche se , io XP ,e con tutti i tool usati,non sono mai riuscito ad installarlo, via usb. Probabilmente mancava il driver Sata dell'apposita motherboard )
inviato da grillo1939 > pubblicato il 21/11/2013 18:04:15
Citazione: Adesso provo Yumi che mi hai consigliato. grazie
Chiedo scusa, mi ero dimenticato di finire il discorso. Yumi e OK, ma mi rendo conto che vado meglio con il cd/dvd saluti
inviato da marci3e7 > pubblicato il 21/11/2013 16:28:38
Ciao, io ho un altro problema e cioè quello di rendere una penna usb avviabile da bios e con su il sitema operativo Mac(snow leopard o lion o comunque Apple). Avete qualche buona notizia per me? grazie
inviato da grillo1939 > pubblicato il 15/10/2012 20:04:59
Caro president tiv faccio impazzire perchè, effettivamente ho fatto un po di confusione, quindi faccio un riepilogo: io vorrei che tramite un cd/dvd precedentemente masterizzato in ISO, il programma di masterizzzione credo che importi poco, poterlo trasferire tramite un programma in una pendrive per i motivi a Te sicuramente conosciuti, ma succede che ho fatto queste prove: Rufus, sicuramente ho sbagliato,ma mi sembra che faccia diventare una pendrive ISO con il SO all'interno, ma non ho intravisto un procedura che faccia si che dal cd/dvd o da una partizione nella quale ho posto il file, mi converta il file in ISO e lo meta nella pendrive, il dubbio che ho, desritto nche da altri che XP non vada, ma solo da Vista in poi, questoper la verità non l'ho ancora verificato. Ho provato Iso Tu Usb, ma questo prende solo i file scaricati ma non dai cd/dvd. Ho provato Koala, che va bene solo per W7. Adesso provo Yumi che mi hai consigliato. grazie
inviato da Michele Nasi > pubblicato il 15/10/2012 19:09:05
Scusami ma stai facendo confusione. Puoi spiegare, esattamente, cosa vorresti fare? Avviare un sistema operativo già installato da una chiavetta USB? Tutti i programmi, ad esempio, Rufus, ISO to USB o YUMI consentono di creare una chiavetta USB a partire da un file ISO (l'immagine del CD/DVD d'installazione di una distribuzione Linux, del supporto di installazione di Windows, di un'utilità che parte al boot del personal computer...). Per creare un file ISO da un CD/DVD c'è, ad esempio, Burnaware Free. La domanda che hai posto al punto 2, da regolamento, non può trovare risposta.
inviato da grillo1939 > pubblicato il 15/10/2012 18:50:43
Ciao Direttore, ti ringrazio per la risposta veloce, ma mi manca la 2^ che: mi fa pensare al problema esposto al 2° posto, perchè avendo provato quanto descritto e non essendoci riuscito l'unica dovrebbbe essere quella. Ma ho l'impressione di non essermi spiegato bene, anzi ne sono sicuro, Refus fa diventare le pendrive ISO, ma non lo fa trasferendo da un cd/dv o da qualsiasi parte lo si prenda il SO e facendola diventare ISO. Adesso provo anche Yumi, perchè iso to usb legge solo i ile e non il cd. cmq grazie
inviato da Michele Nasi > pubblicato il 15/10/2012 18:31:34
Citazione: 1° il SO nella pendrive va copiato da un cd/dvd e anche da una partizione HD ?????
Cioé? Tipicamente, come scritto nell'articolo, si parte da un'immagine in formato ISO che deve essere "data in pasto" a Rufus.
Citazione: 3° qualcuno ha scritto che XP non va con Refus, ma solo da vista in poi, vero??
Io provai Rufus anche su Windows XP e non ebbi alcun problema. La compatibilità con Windows XP è confermata anche sul sito del produttore. Ci sono comunque molti altri strumenti per creare chiavette USB avviabili. Puoi fare una ricerca su IlSoftware.it, troverai tanti articoli in materia. Ti consiglio YUMI per creare chiavette multiboot oppure ISO to USB.


Leggi tutti i commenti

Commenta anche su Facebook

Link alla home page de IlSoftware.it

P.IVA: 02472210547 | Copyright © 2001 - 2014

Pubblicità | Contatti | Informazioni legali | Cookies | Storia | Supporta | Credits

Segui i nostri Feed RSS de IlSoftware.it Segui i nostri Feed RSS