Ricerca

venerdì 9 dicembre


Scoprire chi è collegato alla rete WiFi e gli indirizzi IP dei client

di Michele Nasi (08/03/2016)

Può capitare che uno o più sistemi non siano visibili nella finestra Risorse di rete di Windows. Perché ciò accade e come è possibile risolvere?

Per scoprire chi è collegato alla rete WiFi o comunque al router, anche mediante il cavo ethernet, è possibile ricorrere a delle utilità specifiche.
Una delle più immediate da utilizzare è senza dubbio Fing, un'applicazione che - installata su un dispositivo mobile Android - permette di effettuare la scansione della rete locale alla ricerca di tutti i client connessi.
Ne abbiamo parlato nell'articolo Chi è connesso alla rete WiFi o al router?.

In ambiente Windows è possibile utilizzare SoftPerfect WiFi Guard.
Scaricabile da qui in versione portabile, WiFi Guard avvia una scansione della rete locale alla ricerca di tutti i clienti connessi.

Sarà quindi possibile scoprire chi è collegato alla rete WiFi e gli indirizzi IP assegnati ai vari client, anche i dispositivi non elencati nella finestra Risorse del computer di Windows.

Scansione della rete locale con SoftPerfect WiFi Guard

Dopo aver scaricato la versione portabile di WiFi Guard, si dovrà fare doppio clic sulla cartella 32-bit o su 64-bit, a seconda della versione di Windows in uso.

Cliccando due volte su WiFiGuard.exe quindi sul pulsante Esamina ora, il programma andrà alla ricerca dei dispositivi client collegati al router indicandone il corrispettivo indirizzo IP privato (vedere l'articolo 192.168.x.x: perché in rete locale vengono usati questi indirizzi?).

Scoprire chi è collegato alla rete WiFi e gli indirizzi IP dei client

Il primo dispositivo, indicato con la dizione Internet gateway, è di solito il router mentre il secondo (Questo computer) è il sistema sul quale si è avviata la scansione con WiFi Guard.

In corrispondenza di ciascun dispositivo, viene esposto anche l'indirizzo MAC (o MAC address), ossia l'identificativo univoco associato alla scheda di rete (vedere Come cambiare indirizzo MAC in Windows).

La colonna RTT (Round Trip Time) fa riferimento al tempo (in millisecondi) che impiega un pacchetto dati per raggiungere il dispositivo in questione e ritornare indietro. WiFi Guard, infatti, invia un pacchetto ICMP e calcola, esattamente come fa l'utilità PING da prompt dei comandi, la latenza.

Scoprire chi è collegato alla rete WiFi e gli indirizzi IP dei client

Segue poi il nome assegnato a ciascun sistema; nel caso di Windows è quello che appare usando la combinazione di tasti Windows+R quindi digitando sysdm.cpl e premendo il tasto Invio.

Scoprire chi è collegato alla rete WiFi e gli indirizzi IP dei client

Il nome del computer, lo ricordiamo, può essere liberamente modificato cliccando sul pulsante Cambia quindi riavviando il sistema quando richiesto.

Nell'ultima colonna WiFi Guard visualizza il produttore della scheda di rete usata dal dispositivo client (che spesso non coincide con il nome del produttore del device).

Terminata la prima scansione, il programma mostrerà il messaggio WiFi Guard ha trovato N dispositivi non riconosciuti. Si tratta comunque di un comportamento del tutto normale perché l'applicazione chiede all'utente di indicare manualmente i device connessi alla rete locale che sono conosciuti.

Scoprire chi è collegato alla rete WiFi e gli indirizzi IP dei client

WiFi Guard consente quindi di capire, immediatamente, chi è collegato alla rete WiFi o comunque al router, sia in modalità wireless che cablata (cavo ethernet).

Perché un computer non appare in Risorse di rete?

Perché, accedendo alla finestra Risorse di rete in Windows, non compaiono tutti i dispositivi rilevati da utilità come WiFi Guard o Fing?

Nel caso dei dispositivi Windows, se la connessione di rete è stata configurata come "pubblica", il computer - per impostazione predefinita - non sarà visualizzabile dagli altri client, non sarà raggiungibile e non risponderà neppure alle richieste ICMP (i.e. PING).

In Windows 8.1 e precedenti, la tipologia della connessione di rete è definibile semplicemente accedendo alla finestra Centro connessioni di rete e condivisione cliccando su Rete aziendale o Rete pubblica.
Impostando la rete come aziendale o privata, le cartelle condivise diverranno accessibili dagli altri sistemi e dispositivi collegati in rete locale: tutte le informazioni in proposito sono pubblicate nell'articolo Condividere file e cartelle in rete locale con Windows.

In Windows 10 la rete può essere configurata come rete privata o rete pubblica accedendo alle impostazioni del sistema operativo, cliccando su Rete e Internet, Wi-Fi, Opzioni avanzate.

Ponendo su Attivato l'interruttore Rendi individuabile questo PC, la connessione di rete sarà automaticamente configurata come privata; in caso contrario la rete sarà impostata come pubblica ed il sistema non risulterà raggiungibile da parte degli altri client (nessuna cartella condivisa sarà esposta).

Per approfondire, suggeriamo la lettura dell'articolo Differenza tra rete pubblica e rete privata in Windows 10.

In ogni caso, dalla finestra Centro connessioni di rete e condivisione, cliccando su Modifica impostazioni di condivisione avanzate, quindi selezionando l'opzione Attiva condivisione file e stampanti per il profilo privato/aziendale, il sistema apparirà nella finestra Risorse di rete degli altri dispositivi collegati in LAN.

Scoprire chi è collegato alla rete WiFi e gli indirizzi IP dei client

Nel caso dei dispositivi wireless, tutti i router restituiscono l'elenco dei dispositivi connessi: basta accedere al pannello di amministrazione del router (digitandone l'IP locale nella barra degli indirizzi del browser) ed accedendo alla sezione di diagnostica contenente le informazioni sui client WiFi al momento collegati.

Affinché anche un dispositivo Android appaia nella finestra Risorse di rete di Windows, è necessario che sia installato un server Samba.

WiFi Guard
Download: softperfect.com
Compatibile con: tutte le versioni di Windows
Licenza: freeware

Articolo seguente: Convertibili 2 in 1, quali i migliori sul mercato?
Articolo precedente: Windows 10 cancella i programmi installati? Quando può accadere
13354 letture
Ultimi commenti
inviato da Lettore anonimo > pubblicato il 09/03/2016 07:29:38
Sarebbe molto bello però scoprire anche un programma che mi consenta di disabilitare (anche se temporaneamente) un device collegato alla mia Rete, visto che purtroppo il firmware del mio (e di altri molti router) non lo permette. E' questo il caso tipico di un padre che vuole inibire l'accesso allo smartphone di un figlio che perde troppo tempo sui social anziché studiare con il PC su Internet. ;)


Leggi tutti i commenti

Commenta anche su Facebook
Link alla home page de IlSoftware.it

P.IVA: 02472210547 | Copyright © 2001 - 2016

PRIVACY | INFORMATIVA ESTESA COOKIES | Info legali | Pubblicità | Contatti | Storia | Supporta | Credits

Segui i nostri Feed RSS de IlSoftware.it Segui i nostri Feed RSS