Sconti Amazon
venerdì 18 novembre 2022 di 1885 Letture
1Password fa provare le passkey: il nuovo sistema di autenticazione pronto a inizio 2023

1Password fa provare le passkey: il nuovo sistema di autenticazione pronto a inizio 2023

1Password dà il suo prezioso contributo per mettersi alle spalle, definitivamente, l'utilizzo delle password per la registrazione e l'accesso su siti Web e servizi online.

Uno dei password manager online più noti e utilizzati è 1Password.

Steve Won, Chief Product Officer, ha anticipato che nei prossimi mesi la nota piattaforma consegnerà nelle mani dei suoi utenti una modalità di accesso senza password.

Il meccanismo è completamente sovrapponibile con il concetto di Passkey: esse consentono di creare account online e di accedervi senza inserire alcuna password.

Quando le passkey sono implementate correttamente, l'utente non deve digitare nulla: non è necessario usare l'autenticazione a due fattori e non bisogna più preoccuparsi dell'eventualità che qualcuno abbia provato a tendere una trappola con una pagine Web truffaldina (phishing).

Le passkey rendono più facile per tutti utilizzare l'autenticazione senza password e sono supportate, oltre da 1Password - che è essa stessa membro della FIDO Alliance (vedere più avanti) - anche da nomi di peso come Apple, Google e Microsoft.

L'utente deve semplicemente ricorrere al dispositivo di autenticazione prescelto: nel contesto delle passkey potrebbe essere lo smartphone, il tablet o il PC. Il dispositivo chiede di avviare la procedura di autenticazione usando il riconoscimento facciale o la verifica dell'impronta digitale: superato questo controllo, il gioco è fatto.

Le passkey sfruttano un'API chiamata WebAuthn o Web Authentication: essa è stata sviluppata congiuntamente dalla FIDO Alliance, un'associazione di settore dalla struttura aperta che ha come obiettivo quello di ridurre la dipendenza dalle password, e dal World Wide Web Consortium (W3C), da sempre impegnata nello sviluppo di innovativi standard per il Web.

Grazie alla crittografia asimmetrica o a chiave pubblica, è possibile controllare l'identità dell'utente. Il sito Web o l'app possono vedere e archiviare la chiave pubblica di ciascun utente mentre la corrispondente chiave privata resta segreta e conservata in sicurezza nel singolo dispositivo.

Il ruolo di 1Password come autenticatore

Quando si decide di creare un account su un sito che supporta le passkey, il server Web condivide con il client alcune informazioni e chiede di indicare l'autenticatore prescelto: come detto in precedenza, potrebbe essere lo smartphone, il tablet, il PC ma anche un gestore di password come 1Password.

Ed è qui la novità, 1Password ha già predisposto il meccanismo che permette di utilizzare il password manager per la generazione della coppia chiave pubblica-privata necessaria per l'accesso mediante passkey.

Won ha spiegato che all'inizio del 2023 tutti gli utenti di 1Password potranno utilizzare le passkey ma già oggi gli interessati possono accedere a una dimostrazione interattiva che permette di comprendere ancora più nel dettaglio il funzionamento del meccanismo che, con buona probabilità, trasformerà le password in un lontano e fastidioso ricordo.


Buoni regalo Amazon
1Password fa provare le passkey: il nuovo sistema di autenticazione pronto a inizio 2023 - IlSoftware.it