2528 Letture

29 milioni di dollari per la crescita di Wordpress

Automattic, la società che segue lo sviluppo della popolare piattaforma di blogging WordPress, ha annunciato di aver ricevuto 29 milioni di dollari sotto forma di fondi da parte di quattro investitori che entreranno a far parte dell'azienda con una quota minoritaria. Sebbene non si tratti del primo finanziamento ricevuto da Automattic, società appena arrivata soltanto al suo terzo anno di vita, ha fatto scalpore il nome di uno degli investitori: il New York Times. E' un'iniziativa inusuale per una delle realtà leader dei media tradizionali. Una testimonianza dell'interesse sempre più vivo nei confronti dell'online da parte dei gruppi editoriali che hanno poggiato il proprio business pressoché essenzialmente sul cartaceo.
Gli altri tre investitori - Polaris, Radar e True Ventures - avevano già fatto parte del gruppo che aveva finanziato WordPress nel 2006 versando una somma superiore al milione di dollari.
Secondo il fondatore di Automattic, Matthew Mullenweg, i primi contatti con il New York Times sarebbero stati allacciati solamente pochi mesi fa in occasione dell'evento Google Zeitgeist.
Mullenweg non ha anticipato quali interventi saranno apportati a WordPress spiegando soltanto come la piattaforma di blogging è in questo momento oggetto di una completa revisione dal punto di vista dell'interfaccia grafica. Un punto però sembra restare chiaro: WordPress continuerà ad utilizzare la licenza GPL.

Anil Dash, vicepresidente di Six Apart, azienda che ha creato la piattaforma di blogging Movable Type, ha commentato la notizia come estremamente positiva aggiungendo come il fatto che molteplici investitori abbiano deciso di contribuire economicamente alla crescita di una tecnologia che, sino a pochi anni fa, non era stata presa per nulla sul serio sia sicuramente fonte di soddisfazione.

29 milioni di dollari per la crescita di Wordpress - IlSoftware.it