4249 Letture

A sorpresa Ray Ozzie lascia Microsoft

Ray Rozzie lascia Microsoft. Lo ha annunciato, a sorpresa, il Ceo Steve Ballmer in una lettera ai dipendenti.
Lettera nella quale si parla di un non meglio precisato periodo di transizione necessario per il passaggio delle consegne sui progetti a lui affidati e di un focus specifico nell'area dell'entertainment.

Quanto lungo o breve possa essere questo periodo, non è dato al momento di sapere.
Resta comunque il fatto che Microsoft perde il suo chief software architect e che la notizia non può che destare qualche preoccupazione sulle direzioni tecnologiche del colosso di Redmond.

Soprattutto, desta preoccupazione il fatto che l'uscita di Ozzie non è che l'ultimo annuncio del genere, in ordine di tempo, dopo il passaggio di Stephen Olop, da presidente della Business Division a Ceo di Nokia, e dopo la decisione di Robbie Bach, che lascerà nel corso di questo autunno la società.


Ozzie, vera e propria leggenda del mondo del software (è a lui che si deve lo sviluppo di Lotus Notes), era entrato in Microsoft nel 2005 e la sua nomina a Chief Software Architect risale a un anno più tardi, contestualmente all'uscita di Bill Gates dal ruolo.

Nei suoi anni in Microsoft, Ozzie ha guidato la transizione verso il cloud computing della società e di tutti i suoi servizi; proprio lui ha portato la società ad impegnarsi sui "filoni" Windows Live, Azure e Office Web Apps.

In questo momento, nulla è dato di sapere né sui piani futuri di Ozzie, né su possibili collaborazioni esterne con Microsoft.
L'unica cosa che pare certa è che Microsoft non ha al momento intenzione di trovare un nuovo candidato al ruolo.

www.01net.it

A sorpresa Ray Ozzie lascia Microsoft - IlSoftware.it