11911 Letture
Aggiornamento Windows 10 Redstone 4 versione 1803: quali le novità

Aggiornamento Windows 10 Redstone 4 versione 1803: quali le novità

Guida alle principali novità del prossimo aggiornamento di Windows 10 (versione 1803), per il momento conosciuto con l'appellativo di Redstone 4. Il rilascio è atteso tra fine marzo e metà aprile 2018.

Microsoft sta ultimando le nuove funzionalità che verranno portate al debutto con il rilascio del prossimo feature update di Windows 10.
Il nome del successore del Fall Creators Update è ancora conosciuto ma già si sa che il suo numero di versione sarà 1803: dal momento che le prime due cifre si riferiscono all'anno di rilascio e le ultime due al mese, è assai probabile che la distribuzione possa iniziare a marzo o aprile 2018.

D'altra parte Microsoft si è impegnata a pubblicare annualmente due feature update per Windows 10 con cadenza regolare a marzo e settembre (tipicamente, però, la versione definitiva del sistema operativo viene distribuita il mese successivo, quindi ad aprile e ottobre…).

Ma quali saranno le principali novità di Windows 10 Redstone 4 (versione 1803)?

Aggiornamento Windows 10 Redstone 4 (versione 1803): le principali novità

Sebbene il quadro non sia ancora definitivo (Microsoft ci ha abituati alla rimozione di nuove funzionalità a breve distanza dal lancio di una nuova versione del sistema operativo), è possibile tracciare sin d'ora un identikit del prossimo aggiornamento di Windows 10, per ora noto con il nome in codice di Redstone 4.


Timeline mostra le attività espletate su tutti i propri dispositivi
Timeline è il nuovo strumento di Windows 10 che consente di ripristinare le app e i documenti sui quali si stava lavorando su qualunque dispositivo, non solo Windows ma anche Android e iOS.

La "vista" Timeline estende il Visualizzatore attività già esistente e accessibile dalla barra delle applicazioni di Windows 10 o servendosi della combinazione di tasti Windows+TAB.
Attraverso l'utilizzo di una serie di miniature, è possibile rendersi conto, a colpo d'occhio, delle attività svolte nel corso della giornata o in date precedenti.

Aggiornamento Windows 10 Redstone 4 versione 1803: quali le novità

Utilizzando la barra di scorrimento verticale, si può ripristinare una precedente attività o riportare un documento allo stato in cui si trovava in un altro momento.
Una pratica casella di ricerca consente di individuare facilmente le attività che non si riuscissero a trovare all'interno della Timeline di Windows 10.

Aggiornamento Windows 10 Redstone 4 versione 1803: quali le novità

Lo stesso assistente digitale Cortana si attiverà automaticamente al passaggio da un dispositivo all'altro chiedendo se si volessero ripristinare determinate attività e riprendere il lavoro dal punto in cui lo si era lasciato.

Gli sviluppatori sono al lavoro per adeguare le loro applicazioni alla Timeline e supportare la nuova funzionalità prima che essa venga attivata nella versione stabile di Windows 10.

Condividere dati con i dispositivi vicini

Al momento conosciuta con l'appellativo di Near Share ("condividi nelle vicinanze") la funzionalità che Microsoft distribuirà insieme con la prossima versione del sistema operativo è progettata per rendere più semplice, veloce e immediata la condivisione di file e cartelle tra utenti dotati di sistemi Windows 10 che si trovano fisicamente vicini.
Near Share ricorda da vicino Apple AirDrop e farà leva sulla tecnologia Bluetooth per trasferire i dati.

Aggiornamento Windows 10 Redstone 4 versione 1803: quali le novità

La funzione risulterà attivabile dal Centro notifiche di Windows 10 e consentirà di selezionare il dispositivo limitrofo col quale si desiderano condividere i file selezionati: il destinatario vedrà apparire una notifica contenente l'indicazione dell'utente che sta provando a inviare il materiale.

Diagnostic Data Viewer, per verificare quali informazioni vengono condivise con Microsoft

Digitando Impostazioni di privacy per il feedback nella casella di ricerca di Windows 10 si può notare come il sistema operativo, per impostazione predefinita, condivida sempre un certo quantitativo di dati con Microsoft.

Secondo l'azienda si tratta di informazioni sulla configurazione del sistema operativo che vengono utilizzate per risolvere i problemi e migliorare il comportamento di Windows 10.
Purtuttavia, diversi uffici nazionali responsabili in materia di tutela dei dati personali sono scesi sul piede di guerra chiedendo a Microsoft di modificare le modalità di raccolta delle informazioni.

Microsoft ha provato a fornire alcuni chiarimenti sul funzionamento del meccanismo di diagnostica e telemetria di Windows 10 (Raccolta dei dati in Windows 10, Microsoft fa luce sulla telemetria) ma non hai mai permesso, almeno fino ad oggi, una completa disattivazione.

Chi preferisse disattivare la telemetria di Windows 10 in modo completo deve infatti necessariamente rivolgersi a utilità sviluppate e aggiornate da terze parti, come il software gratuito WPD: WPD, nuovo programma per disattivare la telemetria di Windows 10.
Si tratta di un'applicazione che appunto provvede a "neutralizzare" tutti i componenti di Windows 10 connessi con il funzionamento della telemetria e della diagnostica.
WPD deve essere tipicamente eseguito di nuovo dopo l'installazione di ogni feature update di Windows 10 (i.e. Creators Update, Fall Creators Update,...), quindi almeno due volte l'anno.

Con il rilascio di Windows 10 Redstone 4, tuttavia, Microsoft aggiungerà le nuove voci Diagnostic data viewer e Delete diagnostic data all'interno della finestra Impostazioni di privacy per il feedback.

Il primo pulsante consentirà di verificare quali dati vengono trasmessi a Microsoft ai fini diagnostici e di telemetria.


Aggiornamento Windows 10 Redstone 4 versione 1803: quali le novità

Il visualizzatore restituirà più file in formato JSON consentendo un'analisi puntuale dei dati raccolti. Il pulsante Delete diagnostic data ne consentirà l'eliminazione.

Gestione delle fonti di carattere dall'interfaccia di Windows 10

Il nuovo Windows 10 permetterà di gestire le fonti di carattere utilizzate per la stesura e la visualizzazione dei documenti direttamente dalla sezione Personalizzazione delle impostazioni di sistema.

I font, che potranno essere acquistati o acquisiti gratuitamente anche mediante il Microsoft Store, saranno installabili o eliminabili con un solo clic.

Aggiornamento Windows 10 Redstone 4 versione 1803: quali le novità

Molteplici aggiornamenti per Edge

Il browser di Microsoft migliorerà l'elenco, detto hub, contenente la lista dei siti preferiti, la cronologia e gli eBook acquisiti attraverso Microsoft Store.
Dal momento che Edge ambisce a diventare il lettore di eBook preferito dagli utenti, cliccando con il tasto destro su qualunque eBook in lista, si potrà decidere di aggiungerlo alla pagina di apertura del browser.

A questo proposito, Edge introdurrà una nuova modalità di lettura a pieno schermo e un sistema per la gestione dei preferiti che funziona anche quando si fosse aperto un documento.

Edge sarà poi finalmente in grado di compilare i form online usando le informazioni precedentemente introdotte dall'utente (cosa che altri browser fanno ormai da molti anni…) e consentirà di zittire le schede che riproducono audio.


Funzionalità Persone migliorata

Con Windows 10 Fall Creators Update è stato introdotto il pulsante Persone nella traybar: è possibile selezionare i contatti con cui si comunica più di frequente.
I contatti aggiunti alla barra delle applicazioni di WIndows 10 possono anche inviare i cosiddetti pops ossia delle creatività (emoji) animate che si aprono partendo dalla taskbar.

Windows 10 consente al momento di bloccare un massimo di tre contatti sulla barra delle applicazioni: gli altri compariranno nel pannello che si apre facendo clic sull'icona Persone (che può essere nascosta cliccando con il tasto destro sulla barra delle applicazioni e scegliendo Pulsante Mostra contatti).

La nuova versione di Windows 10 consentirà di inserire sulla barra delle applicazioni fino a 10 persone; inoltre, con un'operazione di trascinamento (drag&drop) si potrà ridefinire l'elenco del menu Persone, prioritizzando un contatto rispetto a un altro.

Scelta delle app autorizzate a usare fotocamera, microfono, lista dei contatti, calendario,...

Digitando Impostazioni di privacy nella casella di ricerca di Windows 10, si possono stabilire le applicazioni che hanno titolo per usare determinati elementi hardware e software.

Con l'avvento del nuovo Windows 10 queste limitazioni non avranno più solo valore per le app UWP scaricate dal Microsoft Store ma le restrizioni avranno efficacia anche sui programmi Win32 tradizionali.
Inoltre, sarà possibile autorizzare esplicitamente le app UWP per l'accesso al contenuto delle cartelle Documenti, Immagini, Musica, Video e così via.

Tantissime funzionalità aggiuntive di minore rilevanza ma non meno utili

Con Windows 10 Redstone 4 gli utenti potranno utilizzare funzionalità che non sono certo di primo piano ma che comunque offrono notevoli benefici.

Cortana diventerà ancora più abile consentendo l'integrazione con i dispositivi per la smart home e l'Internet delle Cose; i pacchetti di lingua per il sistema operativo saranno veicolati attraverso il Microsoft Store; il sistema operativo potrà adeguare le impostazioni del display e il valore di DPI così da evitare l'"effetto sfocato" con i programmi meno recenti, abbandonerà definitivamente i Gruppi Home (Gruppo Home presto rimosso da Windows 10); mostrerà le informazioni sullo stato della sincronizzazione delle cartelle su OneDrive nella colonna di sinistra; utilità Linux come curl e tar entreranno a far parte di Windows.


Aggiornamento Windows 10 Redstone 4 versione 1803: quali le novità - IlSoftware.it