Sconti Amazon
giovedì 13 marzo 2014 di 95564 Letture

Aggiornare Windows XP a Windows 7, Windows 8.1 o Linux

Acquisto di un nuovo sistema Windows 7 o Windows 8.1

Quando si hanno, nel proprio parco macchine, diversi sistemi Windows XP, la domanda più ricorrente è senza dubbio la seguente: conviene disfarsi delle vecchie macchine ed acquistare sistemi nuovi oppure aggiornare i sistemi attualmente utilizzati?

L'acquisto di un nuovo sistema con Windows preinstallato è sicuramente una buona soluzione che però, per motivi di costi, potrebbe non essere alla portata di tutti.

Oltre all'acquisto delle nuove macchine, infatti, è necessario spendere diverso tempo per effettuare il trasferimento di dati ed applicazioni. Nel caso delle applicazioni, in particolare, è bene fare un attento inventario dei prodotti che si utilizzano.

Alcune applicazioni potrebbero non essere pienamente compatibili con le più recenti versioni di Windows e funzionare senza problemi solo su Windows XP. In questi casi si dovrà verificare con i produttori dei rispettivi software la disponibilità di versioni più aggiornate oppure tentare l'installazione e l'esecuzione dei vari programmi, sulle più recenti versioni di Windows (ad esempio Windows 7 o Windows 8.1) in modalità compatibilità.

Il nostro consiglio è quello di installare il programma sulla nuova macchina Windows 7 o Windows 8.1 e provare ad avviarlo. In caso di problemi, si potrà fare clic con il tasto destro del mouse sull'eseguibile dell'applicazione, selezionare la scheda Compatibilità quindi Esegui il programma in modalità compatibilità per Windows XP SP3:

Aggiornare Windows XP a Windows 7, Windows 8.1 o Linux

La modalità compatibilità è presente anche in Windows XP, accessibile dal desktop tradizionale.

Per effettuare i test ed evitare di "sporcare" inutilmente il nuovo sistema operativo, suggeriamo di installare – sulla nuova e più performante macchina con Windows 7 o Windows 8.1 preinstallato – una soluzione per la virtualizzazione come Oracle Virtualbox o Vmware VMPlayer.

Utilizzando Virtualbox o VMPlayer, è possibile creare una macchina virtuale sulla quale si andrà ad installare lo stesso sistema operativo presente sul sistema host (ad esempio, Windows 7 o Windows 8.1).

Così facendo, una volta installato Windows 7 o Windows 8.1 nella macchina virtuale, si potranno effettuare tutti i test che si vuole senza in alcun modo intaccare la configurazione della macchina host.

Per installare il sistema operativo nella macchina virtuale si possono utilizzare, ad esempio, i seguenti file d'immagine in formato ISO.

Nel caso di Windows 7 si tratta dei file completi, originali e distribuiti da Digital River, per l'installazione del sistema operativo (già aggiornati al Service Pack 1):

- Download Windows 7 Professional SP1-U 32 bit (in italiano)
- Download Windows 7 Professional SP1-U 64 bit (in italiano)

Per maggiori informazioni, suggeriamo la lettura di questi articoli:
- Download di Windows 7 aggiornato al Service Pack 1, ecco come procedere
- Windows 7: un unico DVD per le versioni a 32 bit e 64 bit del sistema operativo

Nel caso in cui si volesse provare ad installare Windows 8.1 nella macchina virtuale, si può utilizzare la versione trial Enterprise del sistema operativo:

- Windows 8.1 Enterprise in italiano (32 bit) (versione di valutazione)
- Windows 8.1 Enterprise in italiano (64 bit) (versione di valutazione)

Aggiornare le macchine Windows XP a Windows 7 o Windows 8.1

Anziché acquistare nuovi sistemi Windows 7 o Windows 8.1, si può valutare l'aggiornamento delle macchine Windows XP. Anche in questo caso, però, sono diversi gli aspetti da soppesare.

Se si desidera provare ad aggiornare Windows XP a Windows 7 o Windows 8.1, è indispensabile tenere presente che si dovranno comunque affrontare alcune spese per:
- acquisto delle licenze di Windows 7 o Windows 8.1
- acquisto di alcuni componenti hardware per aggiornare (ove possibile) le macchine Windows XP

È bene tenere presente che le macchine Windows XP che si vorranno aggiornare a Windows 7 o Windows 8.1 dovranno soddisfare i seguenti requisiti hardware (minimi):
- processore a 32 bit (x86) o a 64 bit (x64) da 1 GHz o più veloce
- almeno 1 GB di RAM (32 bit) o 2 GB di RAM (64 bit)
- almeno 16 GB di spazio disponibile su disco rigido (32 bit) o 20 GB (64 bit)
- scheda grafica compatibile DirectX 9, driver WDDM 1.0 o superiore
Sono comunque requisiti da considerare come il minimo sindacale per valutare l'installazione di Windows 7 o Windows 8.1. Sarebbe però indispensabile, soprattutto se il sistema (scheda madre e processore) non fosse troppo "datato" effettuare i seguenti "upgrade" dell'hardware:

1) verificare la presenza sulla scheda madre del sistema Windows XP di connettori SATA. Se non ve ne fossero, il sistema è davvero troppo vecchio e ne è consigliato il "pensionamento" (per non conferirlo allo smaltimento rifiuti, suggeriamo l'installazione di distribuzione Linux leggera e performante; vedere più avanti).

Sui sistemi dotati di motherboard con connettori SATA, suggeriamo una scelta intelligente: l'hard disk con Windows XP installato potrà essere utilizzato come disco fisso secondario oppure rimosso dal case del computer e riutilizzato come disco esterno USB, rimovibile.

Al suo posto, invece, si acquisterà e s'installerà un'unità SSD.

L'installazione di un'unità SSD è sicuramente uno dei migliori aggiornamenti hardware che si può apportare ad una macchina che non è più "di primo pelo".

Non è necessario acquistare SSD molto capienti: può essere sufficiente anche un'economica unità da 90 GB di capienza.

2) installare tanta RAM quanta ne è permessa dalle specifiche tecniche della scheda madre portandola almeno a 4 GB.

3) Windows 7 e Windows 8.1 dovrebbero riconoscere i driver dei vari componenti hardware. Purtuttavia, per evitare spiacevoli sorprese, è bene controllare l'eventuale disponibilità di driver aggiornati per i due sistemi operativi consultando i siti web di ciascun produttore.

I componenti hardware sui quali porre maggiore attenzione sono scheda di rete, scheda video e scheda audio.

Nel caso in cui non fossero disponibili driver per Windows 8.x, un driver per Windows 7, in genere, dovrebbe comunque rivelarsi adeguato.

Tutti i driver dovranno essere preferibilmente salvati in una chiavetta USB, da utilizzare non appena si sarà conclusa l'installazione di Windows 7 o di Windows 8.1.

4) Per sicurezza, è sempre bene avviare sul sistema Windows XP gli "upgrade assistant" per verificare la compatibilità della macchina con Windows 7 o Windows 8.x.

Nel caso di Windows 8.1, l'upgrade assistant" di Microsoft compatibile con Windows XP non è stato mai rilasciato.

È allora possibile utilizzare l'upgrade assistant a Windows 8. Scaricabile cliccando qui, dovrà essere eseguito sulla macchina ove è in esecuzione Windows XP:

Aggiornare Windows XP a Windows 7, Windows 8.1 o Linux

In questo caso, l'assistente Microsoft informa che il sistema non dispone neppure di 1 GB di RAM, requisito minimo per installare le versioni più recenti di Windows.

Qualora i requisiti minimi fossero soddisfatti, l'upgrade assistant di Microsoft inizierà con una scansione più approfondita esaminando anche la compatibilità delle applicazioni correntemente installate in Windows XP.

Aggiornare Windows XP a Windows 7, Windows 8.1 o Linux

Al termine dell'analisi, si potrà cliccare su Visualizza i dettagli sulla compatibilità per ottenere maggiori informazioni sui dispositivi incompatibili con la nuova versione di Windows e sulle applicazioni che dovranno essere reinstallate o che potrebbero creare dei problemi.

Nel caso in cui si volesse installare Windows 7, l'upgrade advisor di Microsoft è prelevabile altrettanto gratuitamente cliccando qui.

Nell'articolo Consigli per l'uso dei dischi SSD abbiamo pubblicato, a suo tempo, una serie di suggerimenti per un corretto utilizzo delle unità SSD.

Dopo aver rimosso o disconnesso il vecchio disco fisso di tipo tradizionale con Windows XP, si potrà installare all'interno del case la nuova unità SSD sulla quale si potrà andare ad installare, da zero, Windows 7 o Windows 8.1.

In questo modo, nessun dato contenuto nell'hard disk di Windows XP sarà sovrascritto.

Per installare Windows 7 o Windows 8.1 si dovrà semplicemente utilizzare il supporto DVD oppure caricare l'immagine ISO su una normale chiavetta USB resa avviabile. Nel nostro articolo Installare sistema operativo da USB od avviarlo dalla chiavetta abbiamo illustrato tutti i passaggi.

Dopo aver installato Windows 7 o Windows 8.1 nella nuova unità USB, si potrà riconnettere l'hard disk tradizionale con Windows XP installato come disco fisso secondario oppure, in alternativa, si potrà acquistare un "contenitore". Tale box potrà essere utilizzato per alloggiarvi l'hard disk tradizionale con Windows XP installato (vedere, ad esempio, su Amazon).

Ricollegando il vecchio hard disk alla macchina, si potrà accedere a tutti i propri dati.

Prima di effettuare qualunque operazione sull'hardware o qualsiasi modifica software, è comunque caldamente consigliato creare un backup completo del disco contenente Windows XP. Allo scopo è possibile utilizzare il software gratuito EASEUS Todo Backup: Backup del disco fisso o di singole partizioni con EASEUS Todo Backup 4.5 (vedere anche questi articoli).

Per trasferire i dati e le impostazioni di sistema (solo nel caso di migrazione da Windows XP a Windows 7), ci si può eventualmente orientare sull'utilizzo dell'utilità Trasferimento dati Windows.

Nel caso in cui ci si accingesse a passare a Windows 7, tale programma è avviabile dalla cartella \support\migwiz facendo doppio clic sull'eseguibile migsetup.exe.

Il file migsetup.exe dovrà essere avviato dal sistema Windows XP.

In alternativa, è possibile prelevare Trasferimento dati Windows da questa pagina cliccando su versione a 32 bit o versione a 64 bit a seconda della versione di Windows XP che si sta utilizzando.

È bene tenere presente, però, che Trasferimento dati Windows riesce a trasferire i dati da Windows XP a Windows 7 solamente se l'architettura del sistema operativo è la stessa. In altre parole, il trasferimento può avvenire da sistema operativo a 32 bit a sistema a 32 bit o da 64 bit a 64 bit; altre combinazioni non sono possibili.

Una volta installato il programma, si dovrà cliccare sul pulsante Start di Windows XP, su Tutti i programmi quindi su Trasferimento dati Windows per Windows 7.

Aggiornare Windows XP a Windows 7, Windows 8.1 o Linux

Alla comparsa della schermata successiva, si potrà scegliere Disco rigido esterno o un'unità flash USB.

Aggiornare Windows XP a Windows 7, Windows 8.1 o Linux

Cliccando su Imposta come vecchio computer, l'utilità inizierà a cercare gli elementi trasferibili sul nuovo sistema operativo.

Dopo aver confermato gli elementi da trasferire ed impostato un'eventuale password a protezione del file generato dall'utility Trasferimento dati Windows, si potrà confermare la memorizzazione delle informazioni, ad esempio, in una chiavetta USB od in un'unità rimovibile (sufficientemente capienti per ospitare tutti i dati).

Su Windows 7 basterà poi avviare l'utilità Trasferimento dati Windows (già preinstallata nel sistema) digitando trasferimento dati nella casella Cerca programmi e file.

A questo punto, basterà cliccare su alla comparsa della seguente finestra e selezionare la chiavetta USB o l'unità rimovibile contenente i dati migrati da Windows XP per avviare la procedura di ripristino.

Aggiornare Windows XP a Windows 7, Windows 8.1 o Linux

Se le macchine Windows XP sono troppo vecchie: passare a Linux

Nel caso in cui le macchine Windows XP fossero un po´ troppo "datate" e si preferisse comunque acquistare nuovi sistemi, più recenti, più aggiornati e più performanti, per evitare di conferire come rifiuti RAEE personal computer ancora pienamente funzionanti, è possibile valutare l'installazione di una distribuzione Linux leggera come Xubuntu 12.04 LTS.

LTS, innanzi tutto, è acronimo di Long Term Support: ciò significa che la versione 12.04 di Xubuntu sarà mantenuta aggiornata fino al mese di aprile 2017 (vedere qui).

Xubuntu 12.04 LTS è prelevabile accedendo a questa pagina quindi facendo riferimento ad uno dei Mirror downloads in elenco.

Al solito, si otterrà, un file in formato ISO che potrà essere masterizzato su supporto CD oppure inserito in una chiavetta USB avviabile: Installare sistema operativo da USB od avviarlo dalla chiavetta.

Effettuando l'avvio del sistema da uno dei due supporti si potrà agevolmente procedere con l'installazione di Xubuntu.


Buoni regalo Amazon
Aggiornare Windows XP a Windows 7, Windows 8.1 o Linux - IlSoftware.it - pag. 2