2818 Letture
Android P forse abbraccerà la tacca o notch che Apple ha introdotto con iPhone X

Android P forse abbraccerà la tacca o notch che Apple ha introdotto con iPhone X

La prossima versione di Android potrebbe consentire, da parte dei produttori, l'utilizzo della tacca che la Mela ha presentato al momento del lancio di iPhone X.

I tecnici di Google sono già al lavoro sul successore di Oreo, Android P.
Stando a fonti vicine alla società di Mountain View, l'azienda potrebbe abbracciare la "tacca" o "penisola" o notch che Apple ha introdotto con il suo iPhone X.
Il rilascio di Android P è previsto per quest'anno e il sistema operativo dovrebbe integrarsi ancora più strettamente con l'assistente digitale di Google, ottimizzare ulteriormente la durata della batteria, abbracciare il supporto degli schermi multipli e dei display pieghevoli.

Android P forse abbraccerà la tacca o notch che Apple ha introdotto con iPhone X

Per spronare quanti più utenti possibile ad abbandonare iOS e passare ad Android, i tecnici di Google starebbero rivedendo in maniera incisiva l'interfaccia anche se per il momento dall'azienda le bocche sono cucite.


L'idea di usare la "tacca" introdotta da Apple nel suo iPhone X deriverebbe dalla volontà di Google di conferire maggiore libertà d'azione ai produttori hardware che potranno così integrare sensori, fotocamere avanzate e altre tecnologie nella parte superiore del frontale senza sacrificare troppo spazio.

Non è dato sapere quali produttori di smartphone Android utilizzeranno sin da subito la "tacca" che Samsung ha voluto sbeffeggiare pubblicamente fin dalla prima "uscita" dell'iPhone del decennale.
ASUS potrebbe essere tra le prime: lo Zenfone 5 che debutterà al Mobile World Congress di Barcellona dovrebbe utilizzare la "tacca".
Voci di corridoio sostengono che Huawei P11 dovrebbe usare la stessa soluzione mentre l'Essential Phone (immesso sul mercato prima dell'iPhone X) già la impiega da tempo.

Android P forse abbraccerà la tacca o notch che Apple ha introdotto con iPhone X - IlSoftware.it