6010 Letture

Apple prova a brevettare l'"autografo digitale"

Apple sarebbe orientata ad implementare la versione digitale degli autografi. La società di Cupertino ha infatti presentato all'Ufficio Brevetti statunitense una richiesta nella quale viene descritto un sistema che dovrebbe permettere, all'autore di un libro, di un qualunque testo, di un brano musicale, l'invio di un autografo sui dispositivi degli utenti. Penserà il software Apple a gestire l'"autografo digitale" e a "legarlo" al documento od all'oggetto multimediale di riferimento.

Per produrre una firma consegnabile ai propri "fan", l'autore dovrà utilizzare una speciale applicazione. Una volta ottenuto il file con l'autografo, questo potrà essere trasmesso sui device della Mela (iPhone, iPad, iPod,...) via Wi-Fi, Bluetooth od attraverso la messaggistica istantanea.
Gli utenti, invece, potranno ricorrere all'app iBooks Author per inserire l'autografo (processo di embedding) all'interno, ad esempio, di un testo precedentemente acquistato.


Con l'intento di verificare che ciascun autografo sia stato creato dall'artista o dalla persona che viene dichiarata, Apple utilizzerà un certificato digitale conservato "sulla nuvola". La chiave pubblica dello stesso seguirà sempre il file contenente l'autografo in modo da attestare la validità del file.

La richiesta di brevetto è stata presentata da Apple a marzo 2012: non è quindi escluso che la società guidata da Tim Cook sia già a buon punto nell'implementazione della nuova funzionalità.

Apple prova a brevettare l'