5391 Letture

Attaccato il portale di crowdfunding Kickstarter

Uno dei più famosi siti web che svolgono il ruolo di fucina per i nuovi progetti imprenditoriali è stato attaccato. Protagonista della vicenda è Kickstarter, noto portale di crowdfunding che consente di raccogliere donazioni in denaro per l'avvio di una nuova iniziativa od il lancio sul mercato di un prodotto. Kickstarter è stato utilizzato per varare numerosi: ad oggi il sito è servito per raccogliere 983 milioni di dollari, poi utilizzati per dare il via ad oltre 56.000 progetti (le statistiche sono consultabili, nero sul bianco, facendo riferimento a questa pagina).

I responsabili del sito hanno confermato di aver subìto un'aggressione da parte di ignoti. Al momento non sono stati diffusi i dettagli tecnici sulla vulnerabilità utilizzata per far breccia nella struttura informatica di Kickstarter: l'incidente è stato infatti segnalato dalle autorità ed al momento sarebbero ancora in corso diverse indagini.


Da Kickstarter si assicura che i criminali informatici non hanno prelevato i numeri delle carte di credito ma hanno comunque avuto accesso, con la possibilità di "razziarli", a ai database dei nomi utente, degli indirizzi e-mail, indirizzi postali, numeri di telefono e password memorizzate in forma cifrata.

"Siamo incredibilmente dispiaciuti per quanto accaduto", ha commentato Yancey Strickler, CEO della società, consigliando a tutti gli utenti di cambiare quanto prima le proprie password. Il numero uno di Kickstarter assicura che i problemi di sicurezza sono stati immediatamente risolti e che nei prossimi mesi l'azienda continuerà a monitorare da vicino la situazione affinché incidenti come quello appena accaduto non abbiano a ripetersi.

Attaccato il portale di crowdfunding Kickstarter - IlSoftware.it