Sconti Amazon
venerdì 15 giugno 2012 di 70680 Letture

Backup Windows 7: mettere al sicuro, anche in rete, file e cartelle importanti

Una volta avviata la procedura passo-passo per la creazione di un backup da Windows 7, scegliendo l'opzione Selezione manuale, si potranno specificare i file e le cartelle oggetto del backup.

Backup Windows 7: backup di singoli file e cartelle

Togliendo il segno di spunta dalla casella Includi un'immagine del sistema delle unità, lo strumento di backup di Windows 7 non includerà più un'immagine del sistema in uso ma si limiterà a salvare solo i file e le cartelle indicati nel riquadro superiore (File di dati e Computer).

Espandendo i rami "Raccolte" si potrà richiedere rapidamente il backup delle cartelle di sistema Documenti, Musica, Video, Immagini insieme con tutto il rispettivo contenuto.

Per impostazione predefinita, il backup automatico dei dati viene effettuato su base periodica secondo una pianificazione prestabilita:

Per disattivare la pianificazione o personalizzarla, è sufficiente fare clic su "Modifica pianificazione".

Infine, per memorizzare le varie regolazioni ed avviare il backup, basterà fare clic su Salva impostazioni ed esegui il backup.

Per fare in modo che l'unità virtuale VHD, memorizzata in rete locale, venga automaticamente connessa ad ogni avvio del sistema operativo, è possibile sfruttare un programma come Bare Metal VHD Loader, scaricabile gratuitamente cliccando qui.

Backup incrementale e Windows 7

Diversamente rispetto a quanto accadeva in Windows Vista, Windows 7 si occupa di gestire autonomamente i backup di tipo incrementale. L'utilità di backup integrata in Windows 7 è capace di aggiornare i backup già creati in precedenza apportando tutte le variazioni necessarie (file modificati, aggiunti, cancellati...). In questo modo, è possibile ridurre drasticamente i tempi richiesti per l'aggiornamento di un'immagine precedentemente prodotta oltre che lo spazio su disco necessario per la memorizzazione dei dati.

È il backup di Windows 7 a decidere autonomamente quando effettuare un backup incrementale e quando un backup completo dei file selezionati dall'utente.

In particolare, Windows 7 avvia un backup completo se il precedente backup completo è stato effettuato un anno prima oppure se il rapporto fra i file cancellati+vecchie versioni dei file presenti nel backup equivale alla metà o più dello spazio occupato da un backup completo. Maggiori informazioni sono reperibili a questo indirizzo.

Eliminare i backup programmati con l'utilità di Windows 7

Per eliminare i backup pianificati con l'utilità di Windows 7, è necessario aprire la finestra Utilità di pianificazione (basta digitare Utilità di pianificazione nella casella Cerca programmi e file di Windows 7), cliccare su Libreria Utilità di pianificazione, su Microsoft, Windows quindi scorrere l'elenco sino a trovare WindowsBackup. Dal pannello di destra, si dovranno selezionare ed eliminare le voci AutomaticBackup e Windows Backup Monitor.

Tornando alla finestra di Windows Backup, Windows 7 mostrerà il messaggio "Windows Backup non configurato".

Rimuovere completamente l'unità di rete (file VHD) utilizzato per la memorizzazione dei backup

Per "smontare" dal sistema in uso l'unità VHD creata all'interno della rete locale, basta riaccedere alla finestra Gestione disco, cliccare con il tasto destro del mouse sul volume precedentemente creato e scegliere il comando Scollega file VHD. Alla comparsa della finestra seguente, basterà premere il pulsante OK:

Spuntando la casella Elimina file del disco rigido virtuale dopo la rimozione del disco, il file VHD salvato in rete locale sarà definitivamente eliminato insieme con tutto il suo contenuto (backup in esso conservati). Attenzione, quindi.


I più scaricati del mese

Buoni regalo Amazon
Backup Windows 7: mettere al sicuro, anche in rete, file e cartelle importanti - IlSoftware.it - pag. 3