4609 Letture

Bill Gates: "gli utenti di iPad sono frustrati"

Nel corso di un'intervista rilasciata ieri all'emittente CNBC, Bill Gates ha dichiarato che gli utenti di iPad sono frustrati per l'assenza di funzionalità capaci di rendere il tablet uno strumento utilizzabile per scopi "produttivi". "Gli utenti di iPad non hanno a disposizione una tastiera, non possono creare documenti, non hanno a disposizione una suite come Office", ha dichiarato Gates.
Il fondatore di Microsoft non ha ovviamente mancato di tessere le lodi nei confronti di prodotti quali Surface e Surface Pro. Si tratta di tablet, ovviamente, ma di device ai quali può essere collegata una tastiera simile a quelle convenzionali, ha ricordato.
Secondo il presidente di Microsoft, 57enne, il confine tra personal computer, notebook e tablet sarà, nel prossimo futuro, sempre più sfumato. Gli utenti auspicherebbero dei device in grado di essere il più possibile portabili ma, allo stesso tempo, avrebbero bisogno di dispositivi capaci di essere adoperati - quando necessario - per scopi produttivi, non semplicemente per la fruizione di contenuti.


Va comunque ricordato, ad onor del vero, che utilizzare una tastiera virtuale - sul display -, come nel caso dell'iPad, è certamente più scomodo ma che esiste un'intera industria specializzata nel commercio di accessori per iPad. Logitech e Zagg, ad esempio, sono due società che hanno realizzato tastiere fisiche da collegare al tablet di casa Apple ad un costo inferiore ai 100 dollari. La tastiera dei Microsoft Surface, inoltre, non fa parte del pacchetto acquistabile dagli utenti ma viene distribuita, a pagamento, come un accessorio opzionale (al costo di 119,99 o 129,99 euro).
Il riferimento ad Office, citato da Bill Gates, potrebbe infine far ritenere che la suite per l'ufficio di Microsoft non verrà mai resa disponibile agli utenti degli iPad.

Bill Gates: