10157 Letture
Chrome Remote Desktop: cos'è e come funziona. Da oggi in versione stabile

Chrome Remote Desktop: cos'è e come funziona. Da oggi in versione stabile

La soluzione per la gestione remota di qualunque dispositivo viene rilasciata in veste definitiva da parte dei tecnici Google dopo circa due anni di sviluppo.

Chrome non è solamente un browser web: con il tempo l'applicazione di Google si è arricchita di nuove funzionalità che vanno ben oltre la semplice navigazione. Oltre ad esempio a permettere lo streaming diretto di contenuti verso le chiavette HDMI Chromecast, Chrome integra una pratica funzionalità per gestire il sistema in modalità remota.

Si chiama Chrome Remote Desktop e l'avevamo presentata a suo tempo nell'articolo Accesso remoto su qualunque dispositivo con Chrome Remote Desktop.

Con il recente rilascio di Chrome 75 (Chrome 75 introduce la modalità lettura per le pagine web ma è solo un abbozzo), i tecnici di Google hanno annunciato che, finalmente, dopo due anni di lavoro Chrome Remote Desktop raggiunge la sua veste definitiva.


Chrome Remote Desktop è accessibile collegandosi con questa pagina: cliccando sulle schede Accesso remoto e Assistenza remota è possibile, rispettivamente, accettare le richieste di controllo del dispositivo provenienti da un altro computer e fornire la propria assistenza a un altro utente di Google Chrome.

Chrome Remote Desktop: cos'è e come funziona. Da oggi in versione stabile

Per fare in modo che il dispositivo sia amministrabile controllando da remoto non solo il browser ma anche l'intero sistema operativo è sufficiente scaricare e installare questa estensione ufficiale, peraltro notevolmente migliorata rispetto alla precedente versione.


Chrome Remote Desktop: cos'è e come funziona. Da oggi in versione stabile

Per fornire assistenza basta invece cliccare sul riquadro Dai assistenza e inserire il codice di accesso fornito dall'interlocutore.
Una volta digitata tale informazione, Chrome Remote Desktop provvederà ad attivare l'accesso remoto e a permettere l'amministrazione del dispositivo a distanza.

Ovviamente esistono moltissime app che permettono di controllare il computer da remoto (tra le più famose c'è sicuramente TeamViewer: TeamViewer 14, assistenza remota ai massimi livelli anche grazie alla realtà aumentata). Il vantaggio, nel caso di Chrome Remote Desktop, è evidentemente quello di poter fruire di una funzionalità già integrata nel browser (seppure le funzionalità server siano attivabili solo previa attivazione dell'apposita estensione scaricabile dal Chrome Web Store).

Va detto, infine, che Google mette a disposizione anche i client per Android e iOS.

Chrome Remote Desktop: cos'è e come funziona. Da oggi in versione stabile