3110 Letture

Cloud per le imprese, la direzione verso cui guarda HP

A un anno esatto dal suo insediamento nel ruolo di Ceo di HP, per Meg Whitman (nella foto a lato) è inevitabile arrivi il momento non semplicemente di un primo bilancio, ma di delineare prospettive e intenzioni future.
Soprattutto ora che HP non sembra ancora aver ritrovato l'appeal necessario per muoversi con la decisiva determinazione in un mercato che nel frattempo ha cambiato fisionomia.

In attesa di sapere quanto emergerà da un incontro con gli analisti, che le indiscrezioni danno già fissato per la prossima settimana, la stampa americana riferisce di un piano strategico che punta di nuovo alla clientela corporate, con una lineup di prodotti che include non solo tablet e software per il mondo business, ma anche un nuovo concetto di macchina, che integri in un solo dispositivo computing, storage e networking.
Secondo le anticipazioni, il recupero di competitività di HP deve giocoforza passare per il confronto con player che hanno i nomi di EMC, Oracle, IBM, vale a dire quelle aziende che in questo momento hanno un ruolo chiave nello spingere il computing verso Internet.


È chiaro che si sta parlando di uno spostamento radicale verso il cloud, divenuto oggi piattaforma di riferimento, e di una sempre più forte integrazione di hardware e software, per la quale non tutti gli analisti sono convinti che HP sia davvero pronta.
Chiave della nuova strategia dovrebbero dunque essere i nuovi sistemi, con cuore Intel, in grado di far girare software di produttori come IBM o Sap, i cui costi potrebbero aggirarsi sui 100.000 dollari nella configurazione base, associati alle attività di una neo costituita divisione interna, guidata da Saar Gillai, già vice president del cloud networking, cui sarebbe affidato il compito di seguire e sviluppare l’offerta cloud di HP.

www.01net.it

Cloud per le imprese, la direzione verso cui guarda HP - IlSoftware.it