3348 Letture

CloudPlayer riproduce i brani dai vari servizi cloud

Chi non è un grande fan di servizi come Spotify, Rdio o Google Play Musica troverà in DoubleTwist CloudPlayer un valido "alleato". Così come suggerisce la denominazione della nuova app, CloudPlayer consente di riprodurre album e tracce memorizzati sui vari servizi di storage come Dropbox, OneDrive e Google Drive.
Certo, è possibile ascoltare i file ricorrendo alle applicazioni client distribuite dai vari fornitori dei servizi di storage ma CloudPlayer offre una comoda interfaccia per raggruppare tutti i brani e consentire la riproduzione automatica, l'uno dopo l'altro.
Inoltre, l'applicazione consente di riprodurre il contenuto di tutti gli account cloud, creando un unico archivio formato dai titoli presenti su ciascun servizio di storage.

CloudPlayer riproduce i brani dai vari servizi cloud

L'interfaccia grafica di CloudPlayer è ben realizzata ed è allineata al "Material Design" introdotto da Google in Android 5.0 "Lollipop". Il funzionamento è ottimale, ovviamente, utilizzando una connessione a banda larga performante ma, nel caso in cui non si potesse farne uso, CloudPlayer consentirà di allestire una sorta di cache in locale consentendo poi la riproduzione delle tracce in modalità offline.


CloudPlayer può essere scaricato sul proprio dispositivo Android facendo riferimento a questa pagina.

CloudPlayer riproduce i brani dai vari servizi cloud - IlSoftware.it