12596 Letture

Collaborare alla stesura di documenti con Word 2007 o Google Docs

Google Docs (ved. questa pagina) è da molti considerato il "rivale web 2.0" di suite desktop come Microsoft Office od OpenOffice.org. Il servizio, targato Google, consente di creare documenti, fogli elettronici e presentazioni in stile PowerPoint servendosi unicamente di un'interfaccia web, senza installare alcunché sul proprio personal computer.
Per fruire di "Google Docs", è necessario aver registrato un account sul sito del colosso di Mountain View. A questo punto, si avrà la possibilità di accedere a tutta la vasta schiera di servizi gratuiti messi a disposizione da Google. I vantaggi sono certamente indubbi: è possibile accedere e gestire documenti personali e fogli elettronici ovunque ci si trovi ed utilizzando un qualsiasi computer collegato alla Rete.
Certo, il servizio confezionato dai tecnici della società di Page e Brin non è minimamente paragonabile, per funzionlità offerte a suite come Microsoft Office od OpenOffice.org, purtuttavia la semplicità d'uso e la spiccata vocazione alla condivisione del materiale prodotto con altri utenti o gruppi di lavoro, ne fa un tool particolarmente utile in molteplici contesti.


I documenti (siano essi testi, fogli elettronici o presentazioni) possono essere creati direttamente online servendosi delle funzionalità messe a disposizione in "Google Docs" oppure caricati dal proprio personal computer (i formati supportati sono molteplici: i documenti verranno immediatamente inseriti nell'editor di Google).


La scheda Revisioni rappresenza una funzione analoga a quella integrata in Office 2007: qui l'utente può controllare l'elenco completo degli interventi via a via applicati al documento selezionato. Le modifiche registrate sono quelle effettuate personalmente oppure da parte di collaboratori autorizzati ad accedere al documento selezionato. Ricorrendo al menù Revisioni, quindi, si può tornare - in qualsiasi momento - ad una precedente versione del documento.
La scheda Condividi (in alto a destra) permette di autorizzare utenti terzi a collaborare alla stesura del documento oppure a visionarne il contenuto. Per aggiungere un utente, ad esempio, facente capo al proprio gruppo di lavoro, è sufficiente indicarne l'indirizzo e-mail e cliccare sul pulsante Invita collaboratori.
Attraverso la scheda Pubblica è poi possibile rendere pubblico l'accesso al documento consentendone la visualizzazione a tutti coloro che ne conoscano l'URL diretto.


Nel caso in cui un documento dovesse essere modificato simultaneamente da più utenti, Google Docs visualizza automaticamente un messaggio d'allerta.

Al termine del lavoro, è possibile esportare i file creati nei formati più comuni quali Word (.doc), OpenOffice (.odt), Adobe PDF, RTF, HTML e testo puro.

L'utilizzo di servizi web come Google Docs certamente snellisce le operazioni di creazione e condivisione di semplici documenti, siano essi testi, fogli di calcolo o presentazioni.


Qualche nota negativa, però, c'è. Abbiamo ad esempio notato come Google Docs (così come altri servizi ideati dalla società con sede a Mountain View, California) non utilizzi per default il protocollo https ("Secure HTTP"). Ci pare interessante far notare come digitando https://docs.google.com (sostituendo, quindi, manualmente, "https" ad "http"), tutte le comunicazioni tra client e server (e viceversa) che riguardano, in questo caso, la gestione di documenti, fogli di calcolo e presentazioni vengano cifrate utilizzando il protocollo SSL (per maggiori informazioni, vi suggeriamo di consultare questo nostro articolo).
La privacy delle informazioni memorizzate sui servizi Google può essere compromessa anche in forza dei sempre più frequenti attacchi (molti dei quali di tipo "cross-site scripting") che possono esporre a terzi le varie informazioni personali.
Il nostro consiglio è quello di effettuare il logout dai servizi Google nel momento in cui non risulti più necessario farne uso (molti utenti continuano a "navigare" in Rete dopo aver effettuare il logout).


Funzionamento molto simile a Google Docs per Zoho, ricca suite di strumenti basati sul web (e quindi fruibili direttamente dal browser) che integra un word processor, un foglio elettronico, un'applicazione per la realizzazione di presentazioni, un bloc notes, un sistema CRM, wiki ed altro ancora.

Collaborare alla stesura di documenti con Word 2007 o Google Docs - IlSoftware.it - pag. 2