Sconti Amazon
lunedì 21 maggio 2012 di 22022 Letture

Come conservare gli archivi delle password in un'unità crittografata con TrueCrypt

È giunto il momento di "montare" le unità virtuali cifrate che si sono appena prodotte con TrueCrypt. Per procedere, basta riavviare il programma facendo doppio clic sul suo eseguibile.

Selezionata una delle lettere di unità disponibili sul sistema in uso e riportate in elenco, bisognerà cliccare su Select file:

Il file da selezionare è ovviamente quello corrispondente al contenitore esterno precedentemente creato (nel nostro caso, il file contenente il volume cifrato TrueCrypt si chiama ms.dat).

Con un clic su Mount, TrueCrypt chiederà di introdurre la password utilizzata a protezione dell'unità cifrata. Per visualizzare il contenuto dell'unità nascosta, si dovrà digitare la password assegnata a tale volume e non quella del "contenitore" più esterno. Inoltre se si fosse attivata la casella Use keyfiles, si dovrà fare altrettando scegliendo manualmente (pulsante Keyfiles) i "file-chiave" da usare per montare l'unità:

Fornendo la password impostata per il volume più esterno verrà montato quello e mostrato il suo contenuto in luogo dell'unità cifrata contenente i dati sensibili. Se qualcuno, anche usando la forza, dovesse obbligarvi a fornirgli la password, potrete comunicargli quest'ultima certi che egli non potrà mettere le mani sul contenuto dell'unità nascosta.

Memorizzare password ed altri dati sensibili nell'unità virtuale nascosta

Come ultimo passo, è adesso possibile memorizzare nel disco crittografato nascosto elenchi di password ed altri file personali. Una volta montato in Windows, infatti, sia il sistema operativo che qualunque altra applicazione installata potranno accedere al contenuto dell'unità TrueCrypt nascosta così come se si trattasse di una normale periferica di memorizzazione.

Per gestire il salvataggio delle password nell'unità TrueCrypt, suggeriamo l'adozione delle versioni portabili di KeePass Password Safe o di Sicurpas. Entrambi i programmi sono distribuiti a titolo completamente gratuito.

Per sapere tutto sul funzionamento di KeePass Password Safe e di Sicurpas, vi suggeriamo di fare riferimento alle seguenti nostre recensioni:
- Mettere al sicuro le credenziali d'accesso con KeePass. Come importarle da qualunque browser.
- Sicurpas: un software tutto italiano per difendere le password e cifrare file


Nel caso di KeePass Password Safe, per scaricare la versione portabile dell'applicazione, basta fare clic su questo collegamento ed estrarre tutto il contenuto dell'archivio Zip nell'unità disco virtuale nascosta di TrueCrypt.

Per tradurre il programma in italiano, si dovrà quindi scaricare questo file quindi memorizzarne il contenuto nella medesima directory di KeePass.

Accedendo all'unità virtuale cifrata TrueCrypt, si dovrà fare ingresso nella cartella di KeePass quindi cliccare due volte sull'eseguibile KeePass.exe.

Per tradurre l'interfaccia del programma in italiano sarà quindi sufficiente scegliere Change language dal menù View e poi selezionare la nostra lingua dalla finestra successiva:

Il file di KeePass contenente l'archivio delle password dovrà essere anch'esso salvato nell'unità cifrata con TrueCrypt (File, Nuovo...).

Per tutte le informazioni sul funzionamento di KeePass, vi suggeriamo la lettura di questo nostro approfondimento.

Analogamente, nel caso di Sicurpas, basterà prelevare la versione "portable" del programma da questa pagina, estrarre il contenuto del file Zip in una sottocartella, all'interno dell'unità virtuale cifrata, ed avviare il software facendo doppio clic su Sicurpas.exe.

Gli archivi delle password vengono memorizzati all'interno di speciali contenitori detti "viking ship": tali file dovranno essere anch'essi salvati nell'unità nascosta TrueCrypt.

Per apprendere come funziona Sicurpas, è possibile fare riferimento a questo nostro articolo.


Buoni regalo Amazon
Come conservare gli archivi delle password in un'unità crittografata con TrueCrypt - IlSoftware.it - pag. 4