18532 Letture

Condividere file, immagini e testi online senza registrazione

Buona parte dei servizi che permettono di condividere file online necessitano, come requisito essenziale, l'effettuazione di una registrazione e l'attivazione di un account personale.
Servizi come Google Drive, Microsoft OneDrive, Dropbox, Box e così via, consentono, una volta attivato un account utente, di condividere file in rete creando link pubblici (tutti coloro che sono in possesso dell'URL, potranno scaricare i file condivisi) o link privati (solo gli utenti autorizzati potranno prelevare i file condivisi).

Nel caso di Google Drive, ad esempio, abbiamo più volte affrontato l'argomento:
- Condividere documenti Google Drive senza account
- Condividere file temporaneamente su Google Drive

A beneficio dei più avventurosi, abbiamo anche spiegato come proteggere con password un file caricato sui servizi online di Google: Condividere file online con password utilizzando Google App Engine e PHP.


Abbiamo poi fornito, in passato, dei suggerimenti a carattere più generale ed alcuni consigli per proteggere le proprie informazioni su Dropbox così come sugli altri servizi di hosting dei file "sulla nuvola":

- Condividere file online: guida pratica
- Condividere file e cartelle con Dropbox. Utilizzo di TrueCrypt per un maggior livello di sicurezza

Oltre all'utilizzo dei servizi per l'hosting di file "in the cloud", si possono ovviamente condividere i file allestendo un server web personale, all'interno della rete privata od aziendale. In questo caso, gli strumenti utilizzabili sono molteplici:
- configurazione di una macchina Windows o Linux con l'installazione del web server (Microsoft IIS o Apache)
- configurazione automatica di una macchina Windows mediante l'installazione di un pacchetto "preconfezionato" come XAMPP o Zend Server (vedere, ad esempio, Condividere file online allestendo un web server con XAMPP; altri articoli in cui si parla della configurazione di XAMPP; articoli su Zend Server)
- installazione di un software "ad hoc" con funzionalità di server web (esempio: HFS: condividere file e cartelle con utenti remoti in tutta semplicità)
- impiego di un server NAS con funzionalità di server web. I NAS a marchio QNAP, ad esempio, possono non soltanto essere sfruttati per memorizzare in modo sicuro e centralizzato i dati aziendali ma propongono un server web liberamente configurabile (vedere questo esempio sul sito web ufficiale di QNAP; vedere, ad esempio su Amazon).
Avevamo illustrato una possibilità simile anche nel caso dei NAS Western Digital (Server NAS: condividere file in rete locale ed accedervi da remoto): in questo caso, però, si dovranno effettuare interventi più pesanti sulla configurazione del device, molto più semplici invece nel caso dei dispositivi di storage QNAP.

Chi, però, volesse condividere file online senza registrazione, può ricorrere ad un servizio gratuito come File Dropper.

Condividere file, immagini e testi online senza registrazione

File Dropper consente l'upload di file di dimensioni massime pari addirittura a 5 GB.
Al termine del caricamento (pulsante Upload file), File Dropper fornisce un link che può essere girato a tutti gli utenti autorizzati a scaricare il file.
Copiando tale link nella barra degli indirizzi qualunque utente potrà effettuarne lo scaricamento, semplicemente cliccando sul pulsante Download file a metà pagina e digitando il codice di conferma.

File Dropper provvederà automaticamente a cancellare il file condiviso non appena questo non verrà più scaricato per 30 giorni consecutivi.

- Per condividere immagini e foto (singoli file oppure interi album fotografici), è invece possibile ricorrere a Imgur che, come File Dropper, può essere utilizzato senza alcuna registrazione.
Imgur consente di caricare online le immagini effettuandone l'upload dalle unità di memorizzazione locali, il download da remoto (basta specificarne gli URL corrispondenti) oppure l'upload a partire dal contenuto dell'area degli appunti del sistema operativo.

- Chi avesse la necessità di condividere filmati video online senza registrazione, può orientarsi su Vidd.me.
I contenuti che si caricheranno in rete potranno essere visualizzati in streaming oppure integrati in una qualunque pagina web (embedding), così com'è possibile fare, ad esempio, con YouTube.


Avviare una videoconferenza senza attivare account e senza utilizzare software come Skype o Google Hangouts

La tecnologia WebRTC, abbracciata dai browser web come Chrome, Firefox ed Opera (Microsoft ha spesso assunto un atteggiamento critico) offre la possibilità di attivare conversazioni audio e video, in tempo reale, senza la necessità di caricare alcun plugin aggiuntivo.
Mozilla e Google hanno investito su WebRTC, nei mesi scorsi, effettuando la prima chiamata tra Chrome e Firefox senza l'installazione di componenti addizionali: Chiamate video tra Firefox e Chrome con WebRTC.
Microsoft, invece, ha preferito non essere della partita lavorando su una sua tecnologia alternativa: VoIP e video nel browser: Microsoft contro WebRTC.

WebRTC, comunque, sta diventando uno standard di fatto grazie soprattutto al supporto che viene sempre più garantito da diverse aziende ed al lavoro svolto in seno al consorzio W3C.

Così, grazie al sempre più diffuso supporto per la tecnologia WebRTC nei vari browser web, possono oggi prendere vita servizi come Appear.in che dà modo di avviare una videoconferenza, con qualunque utente dotato di webcam e microfono, direttamente dal browser - senza registrazione e senza installare alcunché -.

Condividere file, immagini e testi online senza registrazione

In corrispondenza della casella che appare nella home page di Appear.in è necessario indicare un nome per la stanza virtuale che accoglierà i partecipanti alla videoconferenza (massimo 8 utenti contemporaneamente).
Cliccando su Create quindi autorizzando l'utilizzo di webcam e microfono, si potrà avviare una videoconferenza con qualunque utente remoto semplicemente comunicandogli il link diretto per l'accesso alla stanza virtuale.

Condividere file, immagini e testi online senza registrazione

Accedendo alla finestra delle impostazioni del browser si potrà, successivamente ed in qualunque momento, revocare l'autorizzazione per l'utilizzo di webcam e microfono da parte di Appear.in così come di qualunque altra applicazione web.


Creare un indirizzo di posta temporaneo

Allo stesso modo, allorquando ciò risultasse necessario, è possibile utilizzare alcuni servizi online per creare un indirizzo e-mail temporaneo senza effettuare alcuna procedura di registrazione.
Nell'articolo Indirizzo e-mail temporaneo: come crearlo in pochi secondi abbiamo presentato uno dei tanti servizi oggi disponibili.
Simile a 10minutemail è anche YOPMail, nato più di recente.


Condividere file, immagini e testi online senza registrazione - IlSoftware.it