49174 Letture

Connettere qualunque periferica alla rete wireless: il bridge WET610N di Linksys

Come anticipato in precedenza, abbiamo verificato come gli utenti più esperti possano configurare il bridge di Linksys by Cisco senza adoperare necessariamente il CD inserito nella confezione del prodotto. Questo perché, come qualunque altro device di Linksys, anche il WET610N mette a disposizione una comoda interfaccia web per la sua configurazione. Sul dispositivo, infatti, è preinstallato un agile server web che si mette in ascolto sulla porta 80 (HTTP) e risponde a tutti i tentativi di connessione in ingresso provenienti dalla rete locale.

Diversamente rispetto ai router, il bridge WET610N non dispone di un indirizzo IP locale preimpostato. Collegando il device sia alla rete elettrica sia al proprio router utilizzando il cavo ethernet in dotazione, il WET610N attenderà di ricevere un indirizzo IP attraverso il protocollo DHCP. Il router che si utilizza abitualmente deve essere configurato in modo tale da rilasciare automaticamente un indirizzo IP alle periferiche che ne facessero richiesta. Nel caso in cui il bridge non ricevesse alcun IP, l'indirizzo statico che utilizzerà sarà il seguente: 169.254.1.250.

Il router provvede ad assegnare al bridge di Linksys, via DHCP, il primo indirizzo locale disponibile. A titolo esemplificativo, facciamo presente che il nostro router utilizza l'IP 192.168.1.1. Via DHCP, abbiamo configurato l'assegnazione automatica degli IP che vanno dall'IP 192.168.1.50 in poi. Dal momento che, nel nostro caso, tutti gli altri sistemi solitamente connessi alla LAN impiegano un IP statico (abbiamo manualmente assegnato alle corrispondenti interfacce di rete gli IP 192.168.1.2, 192.168.1.3, 192.168.1.4 e così via), al bridge WET610N è stato immediatamente attribuito il primo indirizzo disponibile via DHCP ossia 192.168.1.50.


Aprendo il browser web (va bene Internet Explorer, Firefox, Chrome, Opera o qualunque altro prodotto similare) e digitando http://192.168.1.50, si è immediatamente presentata la finestra per l'inserimento di un nome utente e di una password.
Per impostazione predefinita, per accedere al pannello di configurazione del WET610N, è sufficiente digitare la coppia di credenziali admin, admin nei campi relativi a nome utente e password.

Nella sezione Configurazione è possibile scegliere la lingua italiana e specificare, eventualmente, un indirizzo IP statico per il bridge. Nel nostro caso abbiamo deciso di attribuire, al dispositivo, l'IP statico 192.168.1.49. Il motivo è presto detto: si tratta dell'ultimo IP fisso che, nella configurazione impostata sul nostro router, è possibile assegnare a macchine e dispositivi connessi in rete locale. Attribuendo un IP fisso al bridge di Linksys si sarà certi che non cambierà mai (diversamente, accadrebbe nel caso in cui continuasse ad essere dinamicamente assegnato via DHCP).

Dopo aver cliccato su Salva impostazioni, ci si dovrà connettere – da browser – all'indirizzo http://192.168.1.49 e non più, ovviamente su http://192.168.1.50.

A questo punto, accedendo alla sezione Amministrazione, Gestione, suggeriamo di modificare la password utilizzata per accedere all'interfaccia gestionale del bridge (sostituendo, quindi, admin).
L'opzione Accesso via wireless consente di decidere se il bridge sia amministrabile o meno anche ricorrendo alla connessione Wi-Fi. Scegliendo Disattivato, il WET610N potrà essere gestito solamente quando connesso al router mediante il cavo ethernet.

Il passo seguente consiste nell'impostazione della connessione wireless. Nella scheda Wireless, è necessario specificare a quale rete senza fili potrà connettersi automaticamente il bridge. Per specificare la rete Wi-Fi alla quale dovrà collegarsi il WET610N si può procedere in modo manuale oppure sfruttare lo standard Wi-Fi Protected Setup.

Se il router non fosse compatibile Wi-Fi Protected Setup, il modo migliore per procedere consiste nel cliccare su "Ricerca sito su rete wireless", selezionare la propria rete Wi-Fi quindi cliccare su Connetti.

Nella schermata che apparirà nel browser, si dovrà indicare la chiave di sicurezza utilizzata per la protezione della rete wireless. A tal proposito, va ricordato che il WET610N trasferirà i dati a velocità ridotta se collegato con un router che non supporta lo standard 802.11n e che quindi non permette l'uso di un algoritmo crittografico più sicuro (WPA2-Personal). In questi frangenti, il pannello di amministrazione del bridge mostrerà il seguente avviso:

Per trarre il massimo vantaggio dall'impiego del bridge WET610N, è quindi indispensabile assicurarsi che il router supporti lo standard wireless IEEE 802.11n (non limitandosi al solo 802.11g).


A questo punto, la configurazione manuale del bridge può considerarsi conclusa. Qualora però, nella scheda Stato, Rete wireless, in corrispondenza della dizione "Stato collegamento" fosse riportata l'indicazione "Disconnesso", è altamente probabile che sul router si sia impostato un controllo del MAC address. Tale funzionalità, se attivata, consente accordare il collegamento alla rete wireless solo ai dispositivi espressamente indicati (per maggiori informazioni in merito, suggeriamo di fare riferimento a questo nostro articolo).

Nel caso fosse stato abilitato, sul router, il controllo dei MAC address, è sufficiente annotare l'indirizzo MAC del bridge ed indicarlo nel pannello amministrazione del router (tipicamente, nella sezione Wireless, Wireless access, Edit MAC address access list).
Adesso, nella sezione Stato, Rete wireless del WET610N, dovrebbe essere riportata la voce Connesso.


Affinché il bridge di Linksys by Cisco "faccia proprie" ed applichi tutti gli interventi sin qui apportati, è indispensabile cliccare sulla scheda Amministrazione, Gestione quindi sul pulsante Inizio riavvio, in basso. Il reboot del WET610N potrebbe richiedere qualche minuto per poter essere completato. In alternativa, è possibile disconnettere l'alimentatore dalla rete elettrica, attendere 30 secondi, quindi ricollegarlo.

Il bridge è ora perfettamente funzionante. Non resta che disconnettere il cavo ethernet dalla porta del router e collegarlo alla porta LAN del dispositivo che deve potersi collegare alla rete Internet attraverso la rete wireless.

Il Wireless-N Ethernet Bridge Linksys by Cisco WET610N è disponibile in commercio al prezzo consigliato di Euro 99,90.

  1. Avatar
    Gigino77
    06/07/2011 15.57.32
    vorrei sapere se è possibile collegare una stampante ethernet ad una rete wifi tramite questo dispositivo e se eventualmente utilizzando uno switch posso collegare più dispositivi ethernet (stampante, pc, ecc) alla rete wifi. Grazie
  2. Avatar
    Mr.PartyHut
    31/01/2011 20.04.29
    Per estendere la rete wi-fi, oltre al range extender, si può prendere un Access Point di qualunque marca, ma che abbia come modalità operativa l'"Universal Repeater".

    Oltre all'universal repetater, alcuni hanno la modalità WDS repeater, ma funziona solo con altre periferiche WDS.

    Tornando all'universal repeater. Cosa fa in realtà?
    Si configura in modo che possa catturare la connessione wi-fi che proviene da un qualsiasi router, e lui farà da secondo spot di diffusione wireless (ossia la estende).
    Ovviamente lo devi posizionare a metà strada o perlomeno in un punto dove il segnale anche se debolissimo, può essere catturato correttamente.

    Edimax fa questo tipo i periferiche e sono le più economiche.....circa 30 euro.
  3. Avatar
    Michele Nasi
    30/01/2011 09.51.01
    Per estendere la copertura della rete wireless puoi usare un range extender. Tutti i principali produttori hardware ne hanno qualcuno "a catalogo".
  4. Avatar
    peter67
    29/01/2011 22.18.08
    qualcuno può dirmi se con questo dispositivo oltre a porte collegare la TV riesco ad aumentare il collegamento wirless anche per i vari portatili (il routre linksys e3000 è installato su un altro piano della casa) ??
  5. Avatar
    Michele Nasi
    29/01/2011 15.37.06
    Sì, il bridge di Linksys qui presentato fa le veci di un access point capace di connettersi ad un altro dispositivo, via Wi-Fi, in modalità client.
  6. Avatar
    Mr.PartyHut
    29/01/2011 00.41.25
    ciao ragazzi,
    per caso la modalità bridge che qui viene illustrata è sinonimo della modalità "station" o "client wireless" presente in molti access point?
  7. Avatar
    Marco MAtt
    29/01/2011 00.32.21
    ciao ragazzi,
    per caso questa modalità bridge è anche sinonimo della modalità detta "station" (o client wireless) presente in molti Access point?

    mi pare di aver capito che in Station, un Access point fa la stessa cosa , o sbaglio?

    Grazie cmq e complimenti per l'articolo
Connettere qualunque periferica alla rete wireless: il bridge WET610N di Linksys - IlSoftware.it - pag. 2