20739 Letture

Controllare lo stato di salute dei dischi fissi con Drive Monitor

Acronis, conosciutissima per le soluzioni software destinate al backup dei dati ed al disk imaging, ha rilasciato una nuova applicazione, questa volta distribuita a titolo completamente gratuito. Battezzato Acronis Drive Monitor, il programma si occupa di interfacciarsi con la funzionalità SMART (acronimo di Self-Monitoring, Analysis and Reporting Technology) offerta ormai dalla totalità dei dischi fissi in commercio, per tenere d'occhio lo stato di salute dell'unità ed informare preventivamente l'utente circa i rischi di potenziali malfunzionamenti.

Acronis cita uno studio elaborato da Google secondo il quale su circa 100.000 unità disco impiegate nella struttura aziendale del colosso di Mountain View, ogni anno si verificherebbero malfunzionamenti su un numero di hard disk compreso tra il 6% e l'8% del totale.

Drive Monitor sorveglia i parametri che riflettono lo stato di salute del disco fisso attingendo direttamente agli indicatori messi a disposizione dalla funzionalità SMART rielaborandoli e proponendoli all'utente in una forma facilmente intellegibile.
Tra i dati rilevati da Drive Monitor vi sono, ad esempio, la frequenza degli errori in fase di lettura e scrittura sul disco, lo spin up time (indica quanto velocemente il disco fisso raggiunge il giusto numero di giri dopo l'avvio), il seek error rate (frequenza con cui si verificano gli errori durante il posizionamento delle testine del disco), temperatura di lavoro e molti altri ancora.
Nel caso in cui uno o più valori che indicano lo stato del disco fisso dovessero superare dei "margini soglia", più alte sono le probabilità di trovarsi a che fare con un imminente malfunzionamento dell'unità di memorizzazione.


Il software di Acronis cerca di informare per tempo l'utente ricordandogli la necessità di effettuare quanto prima un backup dei dati o predisporre la creazione di un'immagine del contenuto del disco fisso.

Ogniqualvolta Drive Monitor dovesse diagnosticare un problema, il programma provvederà a mostrare un messaggio di allerta a video oppure si farà carico di inviare un'e-mail all'amministratore del sistema chiarendo l'accaduto.
Attraverso la generazione di resoconti su base settimanale, Drive Monitor compila una sorta di riassunto circa lo stato dell'unità disco: il log così prodotto dà informazioni preziose circa la "salute" dell'hard disk.


Per procedere al download del prodotto, è sufficiente accedere a questa pagina ed inserire i dati richiesti (pulsante Continue).

Eseguendo il file ADM_en-EU.exe, viene mostrata una schermata attraverso la quale è possibile avviare subito il setup del programma (Install Acronis Drive Monitor) oppure estrarre tutti i file necessari per l'installazione in una cartella di propria scelta (Extract installation files).

Una volta cliccato su Next ed accettate le condizioni di licenza d'uso, verrà richiesta la cartella d'installazione quindi dato il via al setup vero e proprio.

Nel caso in cui uno o più dischi non dovessero supportare la modalità SMART o questa non fosse stata abilitata, Drive Monitor lo farà immediatamente presente nella finestra principale.

In queste situazioni, è necessario riavviare il personal computer, accedere al pannello di configurazione del BIOS (tasto DEL o F2) al boot e verificare se accanto alla voce SMART è riportata l'indicazione “Enabled”. In caso contrario, la funzionalità deve essere abilitata. Dopo l'intervento, avendo cura di non variare altre impostazioni di configurazione, si dovrà uscire dal BIOS premendo l'apposito tasto e confermare la memorizzazione delle modifiche.

Nell'esempio in figura, Drive Monitor sta monitorando regolarmente lo stato di salute del disco (funzionalità SMART attiva):

Se, sul proprio sistema, non sono presenti altri software di Acronis per il backup del contenuto del disco (ad esempio, il famoso Acronis TrueImage), Drive Monitor esporrà il messaggio di allerta “No Acronis backup software is detected on your computer”. In questo caso, il messaggio può essere ignorato (a patto che si pongano in essere adeguate procedure alternative per il backup dei dati) oppure si può cogliere l'occasione per provare un prodotto come TrueImage (ved. questo nostro articolo).


Cliccando su Disks si potrà ottenere una panoramica sullo stato dei dischi collegati al personal computer e sui rispettivi parametri SMART.

Accedendo alla finestra Opzioni, invece, è possibile impostare l'invio di un messaggio di posta elettronica allorquando si dovesse verificare una situazione pericolosa. Cliccando sul link Change settings, si può impostare il mittente desiderato per i messaggi composti da Drive Monitor e specificare il server SMTP da impiegare.

Per impostazione predefinita (casella Show status icon and alerts in the tray), Drive Monitor visualizza tutti i messaggi di allerta e le notifiche sotto forma di fumetto giallo, nell'area della traybar di Windows.

Acronis Drive Monitor è compatibile con Windows XP, Windows Server 2003, Windows Vista, Windows Server 2008 e Windows 7.


  1. Avatar
    PaoloR
    23/06/2010 11:53:31
    Sì, ma occorre uno script apposito. E gli esempi che si possono scaricare dal sito riguardano alcuni RAID della Intel. Peccato!
  2. Avatar
    Lettore anonimo
    23/06/2010 10:30:39
    io ho visto che nella home page di Drive Monitor viene dichiarata la compatibilità con le configurazioni RAID...
  3. Avatar
    PaoloR
    23/06/2010 07:28:35
    Ho provato il software ma credo che non funzioni su un RAID mirroring
Controllare lo stato di salute dei dischi fissi con Drive Monitor - IlSoftware.it