2584 Letture
Cos'è Face ID e perché per Apple ha funzionato bene

Cos'è Face ID e perché per Apple ha funzionato bene

Durante la presentazione di iPhone X, Craig Federighi non è riuscito a sbloccare il telefono - per ben due volte - con il suo volto. Ecco cos'è andato storto secondo Apple e perché per l'azienda il comportamento di Face ID è stato assolutamente corretto.

Face ID funziona benissimo, ha dichiarato questa mattina Apple, e quanto accaduto in occasione della presentazione del nuovo iPhone X non è affatto un "fail" come buona parte della stampa si è affrettata a scrivere.

Riassumiamo brevemente cos'è Face ID e quanto è successo sul palco dello Steve Jobs Theater: iPhone X e iPhone 8, Apple lancia i suoi nuovi dispositivi mobili.

Cos'è Face ID e perché per Apple ha funzionato bene

Apple Face ID è un sistema di autenticazione dell'utente che si basa sul riconoscimento facciale: esso sostituisce Touch ID ed è talmente preciso che la Mela propone Face ID come primo sistema per lo sblocco dello smartphone su iPhone X.


Come spiegato dai tecnici di Apple, Face ID è talmente preciso ed affidabile che non può essere tratto in inganno, ad esempio, mostrando alla videocamera di iPhone X una foto del proprietario del dispositivo.
Inoltre, Face ID non è "scavalcabile" neppure usando maschere realizzate con tecniche professionali che riproducano il volto autorizzato a sbloccare l'iPhone. Il sistema di riconoscimento facciale, poi, tiene in considerazione eventuali modifiche del look (utilizzo di occhiali, cappelli, barba e baffi, trucco,...) dell'utente riconoscendone il viso in tutti i frangenti.
L'unico problema (con lo sblocco indesiderato del dispositivo) può verificarsi nel caso di gemelli che prendano tra le mani lo stesso dispositivo.

Peccato che durante la presentazione dell'iPhone X, Craig Federighi - visibilmente in difficoltà - non è riuscito a sbloccare il dispositivo con il suo volto.




In una nota diramata in queste ore, Apple sostiene che sul palco dello Steve Jobs Theater Face ID ha funzionato esattamente come previsto.
Dalla società di Cupertino si spiega che l'esemplare di iPhone X usato da Federighi era stato preso in mano da molte persone in precedenza, prima della presentazione. Face ID ha quindi provato a identificare tutti i volti e non riuscendovi - per motivi di sicurezza - ha attivato lo sblocco mediante codice PIN.

Martedì scorso Federighi ha poi utilizzato il secondo iPhone X disponibile per la demo pubblica e tutto ha funzionato come previsto.
In ogni caso, un grave errore Apple l'ha commesso: quello di mandare sul palco Federighi con uno smartphone che avrebbe potuto dare problemi. D'altra parte Apple i tecnici conoscevano esattamente il funzionamento di Face ID: perché esporsi al pubblico ludibrio rischiando con un iPhone X che era stato tenuto in mano da moltissime persone? In questo senso si può parlare sicuramente di "fail".

Cos'è Face ID e perché per Apple ha funzionato bene - IlSoftware.it