121555 Letture

Creare e ripristinare file d'immagine di partizioni e disco con DriveImage

L'installazione di DriveImage è avviabile direttamente da Windows inserendo il CD ROM nel lettore. Come Ghost, però, anche DriveImage deve essere avviato in modalità DOS pura: non può essere lanciato da finestra MS DOS.
Portata a termine l'installazione, scegliendo l'icona aggiunta all'interno del menù Programmi di Windows, un messaggio informerà che il programma può essere utilizzato esclusivamente in modalità DOS: cliccando sul pulsante Sì, tutti i programmi eventualmente in esecuzione verranno chiusi ed il sistema operativo sarà automaticamente riavviato.
Tutti i software di Disk Imaging come Ghost o DriveImage devono essere eseguiti in modalità DOS a causa delle caratteristiche intrinseche del sistema operativo. Windows, infatti, apre contemporanemente decine di file ed applicazioni. Chi fa uso di Windows 2000 può avere un'idea di ciò premendo la combinazione di tasti CTRL+ALT+DEL e cliccando quindi sul pulsante Task Manager ed infine sulla scheda Processi.




Con così tanti file aperti (pensate poi che ogni applicazione carica in memoria tante librerie necessarie per il suo funzionamento) sarebbe impossibile creare un'immagine della partizione o del disco. In modalità DOS nessun programma può disturbare l'operato di DriveImage.



DriveImage permette di creare un set di dischi di emergenza. Tali floppy disk sono utili per ripristinare un'immagine nel caso (sciagurato) di blocco totale del disco fisso. All'interno del primo disco di avvio vengono memorizzati i driver necessari per poter accedere a periferiche quali masterizzatore, unità Iomega o dispositivi di memorizzazione magneto-ottici in modo che sia possibile utilizzare, immediatamente all'accensione del personal computer, i dispositivi hardware all'interno dei quali è stato salvato il file d'immagine. Durante la procedura di creazione dei dischi di emergenza (accessibile scegliendo la voce Crea dischetti di emergenza dal gruppo di DriveImage posto nel menù Programmi di Windows) bisogna comunque assicurarsi di spuntare le periferiche che si desidera siano accessibili - e quindi utilizzabili - dai dischi di emergenza stessi.

Creare e ripristinare file d'immagine di partizioni e disco con DriveImage - IlSoftware.it - pag. 2