Sconti Amazon
lunedì 31 marzo 2008 di 115011 Letture

Creare e ripristinare immagini di dischi e partizioni con DriveImage XML

A questo punto, è possibile passare alla fase di creazione dell'immagine dell'intero disco fisso o di singole partizioni.

Il suggerimento è quello di installare DriveImage XML sul sistema ed eseguirlo direttamente da Windows.

In alternativa, si può subito ricorrere al CD di boot Bart's PE ma è bene presente che, in questo caso, la procedura di creazione dell'immagine richiederà molto più tempo per poter essere condotta a termine.

Per avviare la procedura di creazione di un file d'immagine, una volta avviato DriveImage XML, è sufficiente cliccare sul link Backup.
A questo punto il software richiederà di selezionare quale unità deve essere oggetto dell'operazione (nella parte inferiore della finestra vengono forniti i dettagli tecnici sulla partizione e sul disco).

Cliccando sul pulsante Next, in basso a destra, DriveImage XML proporrà una procedura guidata che conduce alla creazione dell'immagine.

Servendosi ancora una volta del pulsante Next, DriveImage XML creerà due file: il primo, con estensione XML, ospita la descrizione del file d'immagine mentre il file .DAT contiene i dati dell'immagine in formato binario. Nella casella Directory deve essere indicata la cartella ove si desidera memorizzare il file d'immagine in procinto di creazione.

E' bene accertarsi di attivare l'opzione Compressed in modo tale da ridurre (del 40% circa) le dimensioni dell'archivio finale.

L'opzione Raw mode consente di optare per la creazione di un file d'immagine settore per settore che ricalca cioè la struttura fisica del disco: il file di backup risultante avrà quindi le stesse dimensioni dell'unità selezionata. Questa casella va attivata solo se si vuole ottenere un'immagine esatta dell'intera struttura del disco fisso, spazio vuoto compreso.

Spuntando la casella Split large files, infine, DriveImage XML provvederà a spezzare in porzioni di dimensioni massime pari a 4 GB i file componenti l'immagine.

Scegliendo Try volume locking first il programma proverà a bloccare l'unità disco della quale si sta effettuando il backup in modo tale che sistema operativo ed applicazioni non possano modificarne il contenuto fino al termine della procedura. In caso di problemi DriveImage XML ricorre automaticamente all'uso della tecnologia VSS di Microsoft.

Cliccando ancora su Next verrà avviata la procedura di creazione dell'immagine vera e propria.

Il processo potrebbe richiedere decine di minuti per essere completato. Abbiamo comunque creato l'immagine in formato compresso di una partizione contenente circa 3 GB di dati in meno di mezz'ora. Niente male.

Dopo aver terminato la procedura di creazione del file d'immagine, sarebbe bene provvedere a memorizzarlo su un supporto esterno (anche su uno o più DVD). In alternativa, è possibile impiegare un hard disk esterno: è bene però controllare che sia accessibile dal CD di boot di Bart's PE.


I più scaricati del mese

Buoni regalo Amazon
Creare e ripristinare immagini di dischi e partizioni con DriveImage XML - IlSoftware.it - pag. 3