2195 Letture

Da Barcellona le novità di Nokia e Microsoft

Quattro nuovi modelli per Nokia: a Barcellona presentati i modelli N96, N78, 6220 Classic e 6210 Navigator.

Quattro nuovi cellulari per Nokia. Il colosso finlandese ha presentato al Mobile World Congress quattro nuovi prodotti fra i quali ci sono i successori dei modelli N95 e N73. Schermo da 2,8 pollici, 16 Gb di memoria interna e la capacità di supportare video di alta qualità sono alcune delle caratteristiche del modello N96 che supporta i formati video più diffusi tra i quali anche Mpeg-4, Windowd Media Video e Flash Video.

In alcuni mercati il ricevitore Dvb-H integrato offre trasmissioni televisive in diretta, mentre la memoria permette di immagazzinare fino a quaranta ore di contenuti espandibili con l'utilizzo delle memory card microSd. Il cellulare è dotato anche di una fotocamera da 5 megapixel , ottica Carl Zeiss, flash e video light e permette di registrare filmati in qualità Dvd a trenta fps. Così come il modello N78 il nuovo cellulare di Nokia permette di usufruire di servizi come Share on Ovi, l'ambiente gratuito di media sharing. N78 combina la tecnologia A-Gps integrato con Nokia Maps gratuito, connettività Wlan e 3g Hdspa ad alta velocità e una fotocamera da 3,2 megapixel.


Il cellulare comprende anche Nokia Internet Radio che permette di accedere a migliaia di stazioni radio nel mondo. 6210 Navigator, il terzo cellulare presentato, è invece abilitato Gps con bussola integrata che permette anche la navigazione a piedi. Permette di navigare su Internet, accedere alla messaggistica istantanea e alla mail, ha una fotocamera da 3,2 megapixel, lettore Mp3 e radio Fm stereo. Disponibile dal terzo trimestre 2008 avrà un prezzo di circa trecento euro.

325 euro dovrebbe invece costare il 6220 Classic, in arrivo per il terzo trimestre 2008. Caratteristica principale del cellulare è la fotocamera da 5 megapixel dotata di Xenon flash e ottica Carl Zeiss, ma il modello comprende anche connessione Hdspa, possibilità di georeferenziare le foto, display da 2.2 pollici e la tecnologia Adaptive Multi Rate-Wideband che facilita la conversazione in ambienti rumorosi.


Microsoft guarda verso il mobile consumer

"Software e servizi sono elementi fondamentali nel mondo mobile. E oggi più che mai rappresentano un'incredibile opportunità di crescita". Così, Robbie Bach, presidente della Entertainment and Devices Division di Microsoft esordisce nel keynote di presentazione delle strategie della società in area mobile al Mobile World Congress di Barcellona.

Due gli obiettivi di Microsoft: da un lato sancire i risultati ottenuti, tracciando nel contempo le linee guida presenti e future, dall'altro annunciare nuove alleanze e accordi. A illustrare i risultati ci ha pensato Pieter Knook, vice presidente della divisione Mobile Communications Business: "a fine 2007 avevamo consegnato 14,3 milioni di sistemi Windows Mobile. Questo significa che siamo perfettamente in linea con il nostro obiettivo di venti milioni entro la fine dell'anno fiscale".

La strategia è chiara: offrire prodotti e soluzioni che consentano di gestire con un unico dispositivo vita personale e vita lavorativa. Tradotto in altri termini, obiettivo della società è il mobile consumer e non a caso è in questa direzione che vanno gli annunci rilasciati qui a Barcellona.

In primo luogo l'acquisizione di Danger, società americana che sviluppa software e servizi che abilitano il social networking e la social communication mobile.
L'offerta di Danger verrà integrata nel bouquet dei servizi Microsoft per il mondo consumer. Nuovo è anche l'accordo con Sony Ericsson che, per la prima volta, aggiunge al proprio portafoglio anche un dispositivo Windows Mobile. Per Microsoft in obiettivo importante. Ora tra i primi cinque player nel mondo della telefonia mobile, se ne contano quattro che in Windows Mobile credono. Il doppio rispetto a qualche trimestre fa.

La novità si chiama XPeria1 e dovrebbe essere immesso sul mercato nella seconda metà dell'anno. Per Sony Ericsson il debutto di un nuovo sub-brand che dovrebbe caratterizzare prodotti che la società definisce "energizzanti".


Infine, il terzo annuncio è la concretizzazione di quanto Microsoft aveva affermato sempre a Barcellona in anno fa. Allora si parlava di PlayReady, una tecnologia di accesso ai contenuti che consente ai service provider e ai fornitori di contenuti di gestire qualsiasi tipologia di contenuto, utilizzando di volta in volta modelli di business differenti.

In PlayReady sembrano ora aver fiducia in molti, visto che proprio qui a Barcellona Microsoft presenta un nutrito carnet di accordi. Ci sono Telefonica, Omnifone e anche Telecom Italia, che utilizzerà la tecnologia Microsoft nella distribuzione di servizi di entertainment a valore aggiunto: musica, video, giochi.
www.01net.it

Da Barcellona le novità di Nokia e Microsoft - IlSoftware.it