venerdì 1 giugno 2001 di Michele Nasi 46076 Letture

Deframmentare il disco fisso all'avvio di Windows

Deframmentando periodicamente il disco fisso si ottengono notevoli miglioramenti in fatto di prestazioni e si protegge la meccanica del disco stesso altrimenti costretto "a far saltare" le testine - che sono gli elementi più delicati - da un punto all'altro.
Per deframmentare il disco fisso basta fare clic sull'"utilità di deframmentazione dischi" presente in Start , Programmi , Accessori , Utilità di sistema. Affinchè la deframmentazione risulti ancor più sicura è possibile eseguirla all'avvio di Windows.
E' sufficiente aprire il Registry Editor digitando regedit in Start , Esegui... quindi portarsi in corrispondenza della chiave
HKEY_LOCAL_MACHINE\Software\Microsoft\
Windows\CurrentVersion\RunServicesOnce.
Inserite nel pannello di destra una nuova stringa chiamandola Defrag.
Fate quindi doppio clic su di essa ed inserite nel campo valore DEFRAG /ALL.
- In alternativa, per evitare di fare modifiche all'interno del registro di sistema inserite il CD ROM di Windows 98, aprite la directory \TOOLS\MTSUTILS\ selezionate il file DEFRAG.INF, fate clic con il tasto destro del mouse e scegliete la voce "Installa" dal menù contestuale. -
A questo punto riavviate il sistema: non appena si entrerà in Windows tutte le unità disco installate verranno automaticamente deframmentate. Facendo in questo modo si sarà sicuri che nessuna applicazione ostacolerà il normale svolgimento della procedura di deframmentazione.


Deframmentare il disco fisso all'avvio di Windows - IlSoftware.it