Sconti Amazon
mercoledì 6 novembre 2013 di 39133 Letture

Download di Avast 2014: l'antivirus gratis cresce ancora

Rispetto a quanto visto nella precedente versione 8.0, i moduli di protezione dell'antivirus sono stati ampiamente rivisti e ridotti a tre: Protezione File System, Protezione Mail e Protezione Web.

Cliccando sull'icona a forma di ingranaggio posta accanto ad ogni voce, è possibile personalizzare il comportamente di ciascun modulo di difesa.

Il primo modulo (Protezione File System) si occupa di sorvegliare in tempo reale l'attività del disco fisso a livello di file system individuando e bloccando tempestivamente eventuali componenti dannosi. Solitamente le impostazioni di default sono già ottimali perché permettono di richiedere la scansione dei file in fase di avvio, di apertura e di scrittura su disco, quando vengono collegati supporti rimovibili o dotati di autorun.

Cliccando sull'icona a forma di ingranaggio accanto alla voce Protezione Mail, si accederà alla configurazione della funzionalità di difesa che si fa carico di controllare, in tempo reale, le e-mail in arrivo ed uscita. Sia che si utilizzi un client di posta elettronica, sia che si impieghino unicamente le webmail, è consigliato mantenere sempre attiva questa funzionalità di protezione.

I cosiddetti "trojan spambots", ad esempio, integrano un loro modulo SMTP per l'invio a terzi di informazioni e dati sensibili. In questi scenari Avast Free 2014 riuscirebbe ad avvisare l'utente a causa degli invii identici di posta in brevi periodi di tempo. Come indicato nella finestra delle impostazioni avanzate, Avast è in grado di monitorare le e-mail in transito sulle porte usate dai protocolli POP3, IMAP4, SMTP e NNTP (nel caso della consultazione di newsgroup).

Per impostazione predefinita, i messaggi in arrivo contenenti virus vengono alterati per ciò che riguarda l'oggetto con l'aggiunta dell'indicazione "*** VIRUS ***".

Ai messaggi di posta in uscita, viene invece aggiunta una nota ad informare che sono stati oggetto di scansione con Avast. Per rimuovere tale nota, si dovrà cliccare su Comportamento quindi deselezionare la casella Inserisci una nota nei messaggi puliti (in uscita).

Il modulo Protezione Web si occupa di monitorare costantemente il traffico web (protocollo HTTP) chiudendo la connessione nel caso in cui dovessero essere rilevate delle minacce. Il controllo avviene in modo completamente trasparente e qualunque malware presente nelle pagine web oggetto di consultazione viene bloccato prima dell'elaborazione da parte del browser in uso.

Spuntando l'apposita casella nella sezione Impostazioni principali, si può anche valutare se essere avvisati nel caso in cui si dovessero scaricare file con una scarsa reputazione.

Dalla finestra principale di Avast Free 2014, facendo clic su Strumenti quindi su Disco di soccorso, si potrà produrre un supporto mediante il quale si potrà avviare il sistema in condizioni di emergenza.

Il supporto può essere masterizzato su CD oppure inserito in una chiavetta USB resa avviabile.

Confermata la presenza di Browser Cleanup (avviabile sempre dalla sezione Strumenti di Avast Free 2014). Si tratta di uno strumento che facilita l'individuazione e la disinstallazione di barre degli strumenti e plugin superflui o, peggio ancora, dannosi, da tutti i principali browser web (vedere l'articolo Rimuovere barre degli strumenti e plugin per i browser con Avast Browser Cleanup).

Cliccando sulle icone dei vari browser, nella colonna di sinistra, si possono verificare i componenti aggiuntivi installati in ciascun prodotto. Disattivando la casella Escludi gli add-on con una buona valutazione, si può ottenere l'elenco completo dei componenti presenti.

Dalla sezione Strumenti di Avast Free 2014, si può anche avviare Software Updater, modulo che s'incarica di verificare se le varie applicazioni installate sul personal computer siano aggiornate o meno. La diffusione della consapevolezza circa le problematiche che potrebbero nascondersi nei software utilizzati quotidianamente e l'adozione di una valida strategia che permetta di evidenziare eventuali "punti deboli" consentono di ridurre drasticamente i rischi derivanti dall'utilizzo di un sistema non adeguatamente aggiornato. La necessità di applicare gli aggiornamenti via a via rilasciati dai produttori resta impellente anche sulle più recenti versioni del sistema operativo di Microsoft (Windows 7, Windows 8 e Windows 8.1). Ancora oggi, infatti, le applicazioni sviluppate da terze parti (i programmi che non sono direttamente supportati dei servizi di aggiornamento di Microsoft; ad esempio da Windows Update) non sono spesso, purtroppo, percepite come uno dei vettori d'attacco preferiti da parte dei malintenzionati. Vulnerabilità irrisolte nei vari programmi che si impiegano a cadenza giornaliera restano il "tallone d'Achille" che può esporre l'utente comune come il professionista o la grande azienda a rischi d'infezione. Anche famose aziende a livello internazionale sono bersaglio di attacchi che sfruttano, molto spesso, vulnerabilità presenti sui sistemi client connessi in rete locale. Un browser non aggiornato, una vecchia versione di Flash Player, una release obsoleta di Java, possono fungere da "testa di ponte" per sferrare un attacco capace di sottrarre informazioni personali od installare malware.

Avast Free 2014 aiuta enormente l'utente perché, una volta installato, il programma si fa carico di verificare la presenza di versioni non aggiornate (e quindi potenzialmente insicure) delle applicazioni più frequentemente sfruttate dagli aggressori per insediare codice nocivo.

Avast Free 2014
Download: ilsoftware.it
Compatibile con: Windows XP, Windows Vista, Windows 7, Windows 8, Windows 8.1
Licenza: Freeware


Buoni regalo Amazon
Download di Avast 2014: l'antivirus gratis cresce ancora - IlSoftware.it - pag. 2