Sconti Amazon
giovedì 31 maggio 2012 di 201983 Letture

Download di Windows 7 aggiornato al Service Pack 1, ecco come procedere

Dopo l'installazione a partire dalla ISO prelevata da DigitalRiver, per poter utilizzare Windows 7 senza restrizioni e per un periodo di tempo illimitato, si dovrà necessariamente essere in possesso di una licenza d'uso regolarmente acquistata (si dovrà inserire un codice di prodotto legittimo e che si ha titolo ad utilizzare).

Durante la procedura d'installazione di Windows 7, l'inserimento del codice prodotto può essere rimandata limitandosi semplicemente a premere il pulsante Avanti. In questo caso, il sistema operativo funzionerà in modalità di prova – senza alcun genere di limitazioni – per un periodo di 30 giorni.

Grazie all'intervento precedentemente effettuato con ei.cfg Removal Utility, dopo aver scelto la lingua ed il layout di tastiera, e fatto clic su Installa, apparirà una finestra che consentirà di stabilire l'edizione di Windows 7 da installare:

L'installazione proseguirà poi nella maniera canonica con la visualizzazione delle condizioni di licenza d'uso (che vi invitiamo a leggere) e l'accettazione delle stesse (come si vede, viene subito indicato come il DVD in uso sia già aggiornato al Service Pack 1).

A questo punto, optando per un'installazione personalizzata, si richiederà l'installazione "di sana pianta" di Windows 7:

La schermata successiva consentirà di stabilire il disco fisso o la partizione ove si desidera che Windows 7 venga installato:

La procedura d'installazione dovrebbe poi proseguire senza alcun tipo di problema, fino alla richiesta del nome utente principale (gli saranno assegnati i diritti di amministratore):

Nella casella sottostante si dovrà specificare il nome da attribuire al personal computer. Cliccando sul pulsante Avanti, verrà richiesto l'inserimento di una password per l'account amministrativo appena abilitato.

Dopo aver fatto clic su Avanti, si dovrà inserire il codice prodotto ("product key") associato alla licenza d'uso che si è acquistato. Questo passaggio può essere rimandato ed effettuato, quindi, un un secondo tempo semplicemente cliccando su Ignora:

Da ultimo, si dovrà scegliere il comportamento che dovrà tenere Windows 7 nel caso in cui dovesse essere rilevata la disponibilità di aggiornamenti:

Successivamente si dovrà impostare orario e fuso nonché definire la tipologia di connessione Internet in uso (rete domestica, rete aziendale o rete pubblica).

Ed ecco il desktop di Windows 7. Nella finestra delle proprietà del sistema, come si può notare, campeggia l'indicazione Service Pack 1:

Chi utilizzasse Windows 7 in modalità di prova, una volta scaduto il periodo "di grazia" pari a 30 giorni, si può eventualmente estenderlo di un altro mese ricorrendo al comando slmgr -rearm così come illustrato in questo articolo. Tale comando può essere lanciato al massimo tre volte fruendo così della possibilità di posticipare l'attivazione del sistema per un periodo massimo di 120 giorni.

È importante tenere presente che il comando slmgr -rearm dev'essere eseguito dal prompt dei comandi aperto con i diritti di amministratore.

Com'è ovvio, si dovrà comunque digitare un codice prodotto legittimo (ciascuna edizione di Windows 7 necessita di un codice ad hoc).

Il supporto d'installazione generabile a partire dai file ISO di Digital River risulta particolarmente utile anche nel caso in cui si fosse acquistato un personal computer con Windows 7 preinstallato che dovesse risultare sprovvisto del DVD del sistema operativo (situazione frequentissima). Grazie al file ISO di Digital River si potrà scaricare e masterizzare velocemente il proprio DVD di Windows 7.


Buoni regalo Amazon
Download di Windows 7 aggiornato al Service Pack 1, ecco come procedere - IlSoftware.it - pag. 2