152686 Letture

Driver: gestione, backup e risoluzione dei problemi

Driver Cleaner è un programma gratuito che aiuta l'utente a rimuovere tutte quelle parti di driver di periferica rimaste sul sistema anche dopo la disinstallazione dal Pannello di controllo di Windows. E' cosa assai comune, infatti, che l'installazione di versioni aggiornate di driver (spesso schede video) non sia possibile a causa della presenza di file residui, collegabili a versioni non più in uso.

Driver Cleaner consente di risolvere tutti i problemi che impediscono la corretta installazione (o l'aggiornamento) dei driver per le schede nVidia, ATI, Creative, Turtle Beach e molte altre ancora.

La procedura da seguire è semplice ma deve essere applicata rigorosamente. In primo luogo, è necessario eliminare il driver che si intende disinstallare facendo riferimento al Panello di controllo di Windows (finestra Installazione applicazioni). E' indispensabile, poi, riavviare il sistema in modalità provvisoria (premere il tasto F8 in fase di boot), disabilitare il software antivirus in uso quindi avviare Driver Cleaner.
La procedura di disinstallazione dei driver, infatti, spesso non cancella alcuni file perché questi risultano ancora in uso (quindi ineliminabili). Il riavvio in modalità provvisoria esclude il caricamento di questi driver (il sistema viene avviato "dribblando" tutti i driver di terze parti): Driver Cleaner, quindi, trova nella modalità provvisoria il suo ambiente di funzionamento più indicato.

Dal menù visualizzato nella parte alta della finestra, immediatamente sotto il menù, selezionate i driver che intendete eliminare quindi premete il pulsante Pulisci.
In questo modo, Driver Cleaner provvederà a cancellare ogni file ed ogni riferimento ai vecchi driver, eventualmente ancora presente nel registro di sistema. Nell'area Dettagli sono visualizzate due caselle: la prima, partendo dall'alto, conterrà l'elenco dei file e delle cartelle utilizzati dai driver selezionati e ancora presenti sul sistema: Driver Cleaner provvederà ad eliminare ciascuno di questi elementi. Il box sottostante elenca i file e le cartelle che non sono state reperite da parte del programma sul sistema in uso. Ciò significa che gli elementi qui indicati non sono più presenti e sono stati correttamente eliminati in precedenza (di solito, direttamente dalla procedura di disinstallazione del driver).
Nella parte finale della finestra principale di Driver Cleaner vengono restituite informazioni sul sistema operativo in uso e sulla scheda video installata (dopo la disinstallazione dei suoi driver, viene solitamente visualizzata la dizione Standard VGA).
Al termine dell'operazione di pulizia è consigliabile svuotare il Cestino di Windows quindi provvedere al riavvio del sistema. A questo punto, l'installazione dei nuovi driver dovrebbe avvenire senza alcun intoppo. In caso di dubbi si può ricorrere alla procedura passo-passo (menù Opzioni, Procedura guidata).

Consigliamo l'uso di Driver Cleaner solamente qualora si riscontrino difficoltà durante l'eliminazione e la successiva installazione di driver, in particolare quelli per le schede nVidia e ATI.


1. Selezione della lingua
In fase di installazione, dopo aver fatto doppio clic sul file setup.exe, suggeriamo di attivare la casella Italian dal gruppo Languages: in questo modo installerete anche il file di lingua che consentirà di "tradurre" il programma nella nostra lingua. Una volta avviato Driver Cleaner è necessario cliccare sul menù Options, Language, scegliere Italian infine fare clic su Save.

2. Avviare la pulizia dalla modalità provvisoria
Accertarsi di eseguire Driver Cleaner sempre dalla modalità provvisoria di Windows (tasto F8 in fase di avvio del sistema). Per eliminare tutte le tracce di un driver di periferica, è sufficiente selezionare quello a cui si è interessati e premere il pulsante Pulisci in basso a destra. Le operazioni compiute sono visionabili accedendo al menù Opzioni, Visualizza il log.


3. Menù opzioni: backup
Dal menù Opzioni (accessibile cliccando sul menù omonimo) è possibile, tra l'altro, scegliere se si desidera creare una copia di backup dei file e delle cartelle che vengono eliminati: in questo modo si potrà agevolmente ripristinarli in caso di errori (impostare su le opzioni Backup dei file rimossi, Backup delle cartelle rimosse e Backup dei registri rimossi).


4. Gestione dei backup e ripristino file
Ricorrendo ai comandi Pulizia dei backup e Ripristina, contenuti all'interno del menù Opzioni di Driver Cleaner è possibile, rispettivamente, eliminare le copie di backup create durante la cancellazione di file e cartelle, elementi del registro di Windows oppure i file di log e ripristinare oggetti rimossi in precedenza.




Driver Cleaner Professional Edition è l'ultima versione di Driver Cleaner, anch'essa distribuita gratuitamente da parte degli sviluppatori. Il funzionamento della nuova release ricalca quasi completamente quello della versione "classica" fatta eccezione per l'utilissima ed interessantissima funzione Live Update.
Driver Cleaner PE, infatti, può essere aggiornato online (anzi, è consigliabile farlo periodicamente): il programma ricerca sul sito web degli autori, la disponibilità di nuove informazioni circa la disinstallazione automatica di nuove schede o di versioni di driver più recenti.
Anche in questo caso valgono i consigli illustrati in precedenza: dopo aver provveduto alla disinstallazione di un driver da Pannello di controllo, è necessario riavviare il sistema in modalità provvisoria (premere il tasto F8 al boot) quindi scegliere quale driver si desidera disinstallare.
Anche Driver Cleaner PE supporta i driver sviluppati per schede ATI, nVidia, Creative, Realtek, SIS, 3Dfx, S3...


I software citati nell'articolo, pronti da scaricare:

My Drivers (download)

Double Driver (download)

Driver Cleaner (download)

Driver Cleaner Professional Edition (download)

Driver: gestione, backup e risoluzione dei problemi - IlSoftware.it - pag. 4