1818 Letture
FBI ritiene Kaspersky troppo vicina al governo russo e sconsiglia i suoi prodotti

FBI ritiene Kaspersky troppo vicina al governo russo e sconsiglia i suoi prodotti

Per l'agenzia investigativa a stelle e strisce, i prodotti Kaspersky verrebbero usati dal governo russo per monitorare le attività delle aziende USA. Kaspersky nega tutto e si dichiara pronta a dimostrare il contrario.

La FBI (Federal Bureau of Investigation) entra a gamba tesa e secondo fonti vicine al governo degli Stati Uniti avrebbe organizzato una serie di incontri con le imprese nazionali per invitarle a non utilizzare i prodotti per la sicurezza di Kaspersky Labs.

La società russa viene infatti ritenuta troppo vicina a Vladimir Putin e secondo "l'accusa" le soluzioni software di Kaspersky verrebbero usate dalle società di investigazione russe per "spiare" le aziende USA.

FBI ritiene Kaspersky troppo vicina al governo russo e sconsiglia i suoi prodotti

Una presa di posizione, quella dell'FBI, che ha mandato su tutte le furie Kaspersky - protagonista, di recente, di una polemica con Microsoft, poi conclusasi con un accordo fra le due aziende: Microsoft modifica Windows 10 e Kaspersky ritira la denuncia in Commissione Europea -.


I portavoce di Kaspersky hanno commentato come sia incredibile che venga assunto questo tipo di comportamento nei confronti di un'azienda che si è sempre attenuta alle leggi e che ha in ogni occasione usato atteggiamenti etici.

Kaspersky, sempre stando alle posizioni dell'azienda russa, non ha mai collaborato né collaborerà con alcun governo. Lo stesso Eugene Kaspersky, fondatore e CEO dell'azienda, ha proposto una sua testimonianza formale dinanzi al Congresso e ha messo a disposizione il sorgente dei prodotti Kaspersky per un eventuale audit.

FBI ritiene Kaspersky troppo vicina al governo russo e sconsiglia i suoi prodotti - IlSoftware.it