6244 Letture

Facebook: le nuove funzionalità presentate in anteprima

La parola d'ordine di Zuckerberg sembra essere "innovazione": solo in questo modo Facebook, dall'alto dei suoi 750 milioni di utenti attivi, mira a "tagliar le gambe" alla concorrenza rinforzando la sua posizione di leadership.
In occasione della conferenza "F8", riservata principalmente agli sviluppatori, l'ideatore di Facebook ha mostrato molte delle modifiche che i suoi programmatori stanno apportando al funzionamento del social network.

Le novità sono molte: a partire dal nuovo "look" grafico della pagina del profilo. Con "Timeline", la bacheca degli utenti conserverà non soltanto gli ultimi aggiornamenti ma offrirà uno strumento per mostrare l'evoluzione della propria vita. Una sorta di "diario aperto" che permetterà, attraverso l'impiego di nuovi controlli, di estrapolare i fatti e le notizie relativi ad un determinato periodo. "Timeline è la storia della vostra vita", ha spiegato Zuckerberg anticipando che la nuova funzionalità sarà messa a disposizione di tutti gli utenti registrati nel giro di qualche settimana (molto probabilmente, già dal prossimo 30 settembre). Il CEO di Facebook ha dipinto "Timeline" come una nuova modalità per esprimersi e per trovare rapidamente informazioni che riguardano se stesso e gli altri. Allo stato attuale, infatti, per avere accesso ai precedenti post, è necessario portarsi in calce alla bacheca ed agire su un link che permette di accedere alle notizie precedenti. "Un'esperienza di utilizzo piuttosto modesta", l'ha definita Zuckerberg. Da qui l'intenzione di lanciare, a breve, "Timeline".

La funzionalità "Timeline" può essere definita, insomma, come una più forte, solida ed articolata "memoria del passato". Zuckerberg ha aggiunto che ricorrendo a tale innovazione, gli utenti potranno d'ora in poi integrare (ad esempio mediante l'upload di foto) vecchi post, meglio caratterizzando un evento importante od un passo cruciale della vita.


Le notifiche automatiche di Facebook potranno essere poi estese informando amici, collaboratori e conoscenti sui brani musicali che si stanno ascoltando, sui film o sui programmi televisivi in corso di visione o su quali articoli si stanno leggendo. Una novità che non potrà non impattare positivamente sul business dell'azienda.
Facebook, infatti, grazie ad un aggiornamento applicato alla piattaforma di sviluppo del social network, sta rendendo possibile - per note aziende quali Netflix, Hulu, Spotify e Yahoo - di integrare in modo più puntuale ed efficace i loro servizi online per la distribuzione di contenuti multimediali.
Il network sociale in blu offrirà diversi strumenti per informare gli amici circale attività espletate sui quattro servizi citati così come sulle decine che si aggiungeranno via a via.


"Le nuove caratteristiche delle quali si doterà Facebook non introdurranno modiche così radicali", ha commentato Greg Sterling, analista presso Sterling Market Intelligence. "Timeline è un'elegante presentazione delle attività dell'utente mentre le applicazioni sociali sono un'estensione di ciò che già esisteva". Secondo l'esperto, da un lato gli utenti beneficeranno di nuovi strumenti per la scoperta di validi contenuti multimediali (alcuni dei quali a pagamento) - quali show televisivi e brani musicali - ma potrebbero finire con l'esporre un quantitativo di dati ancora maggiore rispetto a ciò che avviene oggi.

Sean Corcoran (Forrester Research) è convinto che le novità presentate nella giornata di ieri porranno Facebook in una posizione ancora più forte perché contribuiranno a rafforzare l'idea di uno strumento, qual è il social network di Zuckerberg, che viene da molti considerato come un importante punto di riferimento per la vita online ed offline. Anche Corcoran, tuttavia, è d'accordo nell'affermare che se da un lato vi saranno nuove opportunità di business per Facebook e per le aziende con le quali il network sociale stringerà accordi commerciali, potrebbero presentarsi problematiche legate alla privacy dei singoli utenti iscritti.

Il recente lancio di Google+ ha comunque contribuito a spronare i vertici di Facebook a studiare nuove funzionalità. Da giugno ad oggi, infatti, Facebook ha varato la "video chat", migliorato il sistema di gestione della privacy, semplificato il meccanismo di organizzazione degli amici in gruppi di dimensioni più piccole. Tutte aree sulle quali Google si è decisamente impegnata.

Chi fosse impaziente di provare la nuova interfaccia "Timeline" di Facebook, può farlo mettendo in pratica un piccolo trucco. In primis, si dovrà abilitare la modalità sviluppatore di Facebook. Quindi, dopo aver effettuato il login al social network, si dovrà digitare developer nella casella di ricerca portandosi in questa pagina.
Qui, si dovrà creare una nuova applicazione digitando, ad esempio, timeline nella casella App display name e timeline_nomeutente nel campo App namespace.
Dopo aver spuntato la casella I agree to Platform Privacy Policy e fatto clic sul pulsante Continua, si dovrà inserire il proprio numero di telefono mobile (cliccando sull'apposito link). In questo modo, Facebook invierà un SMS per la verifica dell'identità dell'utente.
A questo punto, dal menù di sinistra, si dovrà selezionare la voce "Open Graph" e specificare una o più azioni che dovranno essere portate sulla "Timeline". Confermando il tutto ed attendendo qualche minuto, si dovrebbe ricevere, in bacheca, l'invito a provare la nuova funzionalità.


L'"Open Graph" è un grafico a forma di ragnatela che consente, in un colpo solo, di stabilire quali azioni sono state compiute da ciascun utente. I libri che ha letto, gli spettacoli ai quali ha assistito, le amicizie che ha stretto, i cibi che ha cucinato, gli eventi ai quali ha partecipato e così via saranno mostrati in forma grafica tramite una fitta trama.

Facebook: le nuove funzionalità presentate in anteprima - IlSoftware.it