4904 Letture

Facebook: nuovi attacchi phishing

Dai ricercatori del team di sicurezza di Ca arriva un nuovo allarme Facebook. Molti utenti starebbero ricevendo mail nelle quali vengono invitati ad aggiornare i propri account su Facebook, cliccando su un collegamento di presunto aggiornamento (update). Si tratta ovviamente e-mail fasulle e il link indirizza l'utente a una pagina web contraffatta attraverso la quale gli aggressori cercano di carpire credenziali ed informazioni personali.
L'utente viene inoltre invitato a installare una sorta di programma - denominato "updatetool" - che in realtà si rivela una variante del trojan "Zbot", progettato per rubare le password contenute all’interno del personal computer della vittima.
I consigli per proteggersi sono quelli "tradizionali": attenzione alle email e ai link in esse contenuti; costante aggiornamento del software di sicurezza.

Facebook è reduce da una vittoria in tribunale. In California un giudice ha ritenuto colpevole Sanford Wallace, uno "spammer" che aveva sfruttato il social network fondato da Mark Zuckerberg: egli aveva inviato messaggi "fasulli" con lo scopo di sottrarre informazioni personali appartenenti agli utenti registrati al servizio. A Wallace è stato ordinato il pagamento 712 milioni di dollari di risarcimento danni: una sentenza che Facebook, attraverso le pagine del blog ufficiale, ha definito "un'ulteriore importante successo nella battaglia contro lo spam". Il giudice ha inoltre diffidato Wallace dal creare o mantenere account Facebook.
Secondo fonti d'Oltreoceano, portavoce di Facebook avrebbero dichiarato: "sebbene non ci aspettiamo di ricevere l'intero importo risarcitorio, confidiamo che la sentenza emessa possa fungere da deterrente".

Facebook: nuovi attacchi phishing - IlSoftware.it