6601 Letture
Fibra ottica in Lombardia nei comuni digital divisi: i piani di Infratel Italia

Fibra ottica in Lombardia nei comuni digital divisi: i piani di Infratel Italia

Regione Lombardia annuncia la convenzione siglata con Infratel Italia: ecco quali comuni saranno raggiunti con la fibra ottica fino a 100 Mbps. I lavori saranno eseguiti da Open Fiber, aggiudicataria del bando.

La banda larga "statale" di Infratel Italia arriverà in oltre 1.500 comuni lombardi entro il 2020. Lo ha confermato Regione Lombardia informando cittadini, enti pubblici e soggetti interessati circa la stipula di una convenzione con Infratel Italia.

1.476 saranno i comuni lombardi le cui unità immobiliari saranno raggiunte con connettività fino a 100 Mbps. Altri 52 comuni, per lo più composti da case sparse e quindi, più difficili da servire in banda ultralarga, saranno comunque coperti.
Delle 700.000 unità immobiliari che fanno parte dei 52 comuni in cui la fornitura della connettività a banda ultralarga è più difficoltosa, si sa già fin da ora che in 200.000 casi si potranno comunque erogare fino a 100 Mbps mentre in 450.000 casi fino a 30 Mbps.
Non si conosce "il destino" delle 50.000 unità immobiliari escluse: è probabile che la banda larga non possa essere fornita o comunque che le prestazioni in downstream siano largamente inferiori a 30 Mbps.


Fibra ottica in Lombardia nei comuni digital divisi: i piani di Infratel Italia

Le 450.000 utenze citate, riceveranno 30 Mbps in modalità FWA (Fixed Wireless Access): il cavo fibra non sarà quindi portato fino alle utenze ma l'accesso sarà garantito in modalità wireless, con il collegamento a un'antenna posta nelle zone limitrofe.
Open Fiber, aggiudicataria dei bandi Infratel Italia, utilizzerà molto probabilmente le frequenze sui 28 GHz ottenute dal MISE per fornire il servizio FWA: Fibra Enel, ecco come raggiungerà i clienti finali.

Regione Lombardia ha comunicato che i lavori si articoleranno in quattro fasi distinte: la prima interesserà un gruppo di comuni che faranno da "apripista" e comincerà entro dicembre 2017.
La seconda, che interesserà un altro gruppo di comuni lombardi, sarà avviata entro giugno 2018; la terza e la quarta fase prenderanno il via, rispettivamente, entro dicembre 2018 e giugno 2019.


Nel comunicato si apprende che la buona riuscita del progetto e, quindi, il rispetto della "tabella di marcia", "è legata soprattutto alle tempistiche di rilascio dei permessi per la posa della fibra ottica. Lo strumento della Conferenza dei Servizi, che interesserà tutti i soggetti coinvolti nel progetto, ovvero Comuni, Province, Anas, Soprintendenze, Ferrovie ecc, consentirà di acquisire entro 30 giorni tutte le autorizzazioni necessarie per dare avvio ai lavori".

In calce a questa pagina sono per il momento indicati i comuni inseriti in fase 1 e i "comuni pilota" (Erbusco, Appiano Gentile, Bellagio, Cabiate, Fino Mornasco, Mozzate, Turate, Angera, Gorla Minore e Marnate) che vedranno iniziare i lavori addirittura entro la fine di questo mese.

Complessivamente, i comuni lombardi interessati dalle operazioni di Infratel Italia sono raccolti in questo foglio elettronico.

Fibra ottica in Lombardia nei comuni digital divisi: i piani di Infratel Italia - IlSoftware.it