5995 Letture
File manager Android: Google rilascia Files Go, ecco come funziona

File manager Android: Google rilascia Files Go, ecco come funziona

Google rilascia un file manager per Android che contiene anche un pulitore e un meccanismo per la condivisione rapida di file tra dispositivi in modalità wireless.

Quando si parla di file manager per Android un'app come Solid Explorer ha ben pochi rivali perché permette di accedere alla totalità degli elementi memorizzati a livello di file system, consente l'accesso alle risorse condivise in rete locale e permette di affiancare più cartelle sulla stessa schermata (ad esempio posizionando lo smartphone in modalità landscape, in orizzontale): File manager Android, quali i migliori del momento.

Se un file manager per Android è sviluppato e rilasciato da Google, però, è impossibile non parlarne.
Files Go non è stato ancora ufficialmente pubblicato sul Play Store ed è ancora in versione "beta" ma chi volesse può già provarlo in anteprima scaricandolo gratuitamente da questa pagina (APK Mirror) cliccando su Download APK.

Il download del pacchetto APK per l'installazione di Google Files Go può essere effettuato direttamente dal browser installato sul dispositivo mobile.
Prima di procedere con l'installazione bisognerà però portarsi nelle impostazioni di Android e attivare l'opzione Origini sconosciute per caricare un'app non proveniente dal Play Store. Il file d'installazione di Files Go è assolutamente "pulito" e dopo l'avvenuto caricamento dell'app, si potrà eventualmente disattivare - per maggior sicurezza - l'opzione Origini sconosciute.


File manager Android: Google rilascia Files Go, ecco come funziona

Google Files Go, un file manager di base, un pulitore e un sistema per la condivisione dei file in modalità wireless

La schermata con cui si presenta Files Go una volta installato lascia immediatamente intendere le finalità dell'applicazione.

File manager Android: Google rilascia Files Go, ecco come funziona

Files Go consente, innanzi tutto, di eliminare la cache delle app: è pur vero che rieseguendo talune app Android la cache viene nuovamente creata ma con il trascorrere del tempo essa tende ad assumere dimensioni davvero ragguardevoli. Ogni tanto, soprattutto se non si usano alcune app da tempo, la pulizia della cache non fa altro che bene.


L'app di Google, poi, mostra i file che occupano più spazio in memoria, quelli presumibilmente cestinabili, i contenuti multimediali di WhatsApp (è possibile fare pulizia per recuperare spazio prezioso; vedere anche Pulire WhatsApp e recuperare spazio sul dispositivo mobile), i file duplicati e l'elenco delle applicazioni che non si usano da tempo (se ne può quindi valutare la disinstallazione).

Di base, Files Go non richiede alcuna autorizzazione speciale purtuttavia per avere l'elenco aggiornato delle app Android che si usano raramente bisognerà accordare il permesso Consenti accesso a dati di utilizzo.

File manager Android: Google rilascia Files Go, ecco come funziona

Accedendo alle impostazioni di Files Go, è possibile verificare come - per impostazione predefinita - l'applicazione sia configurata per mostrare un messaggio quando lo spazio libero fosse in esaurimento, per visualizzare l'elenco delle app inutilizzate, la lista di elementi particolarmente pesanti (singoli file e cartelle).

Toccando l'icona File in basso a destra, si accede al file manager vero e proprio con la possibilità di ottenere la lista dei file salvati nel dispositivo suddivisi per categoria.

File manager Android: Google rilascia Files Go, ecco come funziona

Selezionando Invia o Ricevi in corrispondenza di Trasferisci file in sicurezza senza Internet, è possibile trasferire file tra due dispositivi Android in maniera diretta. Files Go utilizza Bluetooth, WiFi e WiFi Direct per trasferire i file da un dispositivo all'altro.


File manager Android: Google rilascia Files Go, ecco come funziona

Sul dispositivo che invia i file si deve ovviamente premere il pulsante Invia mentre sull'altro Ricevi.

File manager Android: Google rilascia Files Go, ecco come funziona

Per riconoscere meglio il dispositivo che invia i file e quello che deve riceverli, Files Go richiede di impostare in identificativo.

Non è dato sapere quando Files Go verrà distribuito in versione finale attraverso Google Play: certo è che l'app è già interamente tradotta in lingua italiana.


File manager Android: Google rilascia Files Go, ecco come funziona - IlSoftware.it