4046 Letture
Firefox 52 esegue codice WebAssembly e avvisa quando le password viaggiano in chiaro

Firefox 52 esegue codice WebAssembly e avvisa quando le password viaggiano in chiaro

L'ultima versione del browser Firefox velocizza l'esecuzione delle applicazioni web WebAssembly: ecco in che cosa consiste. Disattivati i vecchi plugin NPAPI (niente più Java e Silverlight) e protezione contro le pagine web non-HTTPS che gestiscono nomi utente e password.

Mozilla ha appena rilasciato Firefox 52, ultima versione del browser libero e opensource, che - stando a quanto dichiarato - dovrebbe permettere di eseguire applicazioni web complesse molto più velocemente rispetto a prima.

Firefox abbraccia infatti WebAssembly, un linguaggio di programmazione a basso livello che supporta l'esecuzione di script lato client e che verrà affiancato al supporto di JavaScript.
WebAssembly supporta a sua volta codice C e C++ anche se è possibile ricorrere anche ad altri linguaggi. Il vantaggio rispetto a JavaScript è che, come spiega Mozilla, applicazioni e giochi potranno funzionare in maniera "quasi nativa" superando le limitazioni tecniche storicamente imposte da qualunque browser web.

Firefox 52 esegue codice WebAssembly e avvisa quando le password viaggiano in chiaro

Grazie alle prestazioni notevolmente migliori che WebAssembly può garantire rispetto al parsing di codice JavaScript, gli sviluppatori potranno eseguire in Firefox le loro app usando il sorgente scritto in vari linguaggi.


Il codice verrà così compilato ed eseguito all'interno del browser molto più rapidamente rispetto a JavaScript.
Diverrà così possibile realizzare applicazioni web molto più complesse, capaci di gestire flussi video, effettuare rendering 3D, mettere a disposizione strumenti avanzati per l'editing grafico e multimediale, predisporre la visualizzazione di dati per indagini scientifiche e così via.

Tra le altre novità, Firefox 52 è adesso in grado di rilevare autonomamente i cosiddetti captive portal (pagine web che richiedono un passaggio aggiuntivo prima di consentire l'accesso alla WiFi) informando l'utente sulla necessità di svolgere la procedura di autenticazione.

Il browser di Mozilla stringe poi, ancora, sull'utilizzo del protocollo HTTPS e di certificati digitali validi e non scaduti: non appena si proverà a effettuare il login su una pagina che non codifica le informazioni scambiate con il server remoto, si riceverà un'allerta.


La nuova versione di Firefox disabilita completamente l'utilizzo dei plugin NPAPI (fatta eccezione per Flash): Java, Silverlight e Acrobat, per esempio, non sono più supportati.
Allorquando fosse assolutamente necessario servirsi di questi plugin, si possono seguire le indicazioni riportate nell'articolo Usare Java e Silverlight se il browser non li supporta più.

Firefox 52 è scaricabile da questa pagina.