3044 Letture

Firefox, DRM su Linux da metà settembre

Il prossimo 13 settembre, Firefox 49 introdurrà il supporto per i contenuti protetti da DRM in Linux. Ciò significa che i contenuti di Netflix, Amazon Prime e di altri servizi di streaming video potranno essere riprodotti nel browser di Mozilla senza installare alcun componente aggiuntivo.

Firefox già offre questa possibilità agli utenti di Windows e Mac OS X ma per Linux è davvero una "prima volta". Un'innovazione che ha destato dubbi e critiche perché Firefox, per poter implementare il supporto DRM su Linux si avvarrà comunque di una piccola porzione di codice "a sorgente chiuso".

Firefox, DRM su Linux da metà settembre

Il plugin per il supporto del DRM è sostanzialmente lo stesso utilizzato in Google Chrome (Widevine CDM). Il componente, sviluppato dagli ingegneri di Google, è balzato recentemente agli onori delle cronache dopo la scoperta di una "leggerezza" che renderebbe possibile il semplice download di qualunque contenuto protetto da DRM: vedere, a tal proposito, l'articolo Chrome, falla permette di salvare video DRM in locale.
I ricercatori, che hanno responsabilmente segnalato il bug, tra circa 40 giorni potrebbero pubblicare i dettagli della vulnerabilità provocando, con ogni probabilità, ben più di qualche malumore.

Firefox, DRM su Linux da metà settembre - IlSoftware.it