4060 Letture
Free Mobile: in Italia non si chiamerà così. Debutto tra novembre e febbraio

Free Mobile: in Italia non si chiamerà così. Debutto tra novembre e febbraio

Il marchio Free è già registrato nel nostro Paese quindi i francesi di Iliad si presenteranno alla clientela nostrana con un'altra denominazione. Il debutto dell'operatore di telecomunicazioni in Italia è fissato tra la fine di quest'anno e l'inizio del 2018.

Inizialmente si ipotizzava l'arrivo di Free Mobile, in Italia, prima dell'autunno: adesso si apprende dallo stesso numero uno della società transalpina che l'operatore di telecomunicazioni debutterà nel nostro Paese tra l'inizio di novembre 2017 e la fine di febbraio 2018.

Xavier Niel, amministratore delegato di Iliad, l'azienda che in Francia si presenta alla clientela con il marchio "Free", ha comunicato che in Italia non verrà usato lo stesso brand.
Il motivo è riconducibile al fatto che da noi il marchio "Free" è già stato registrato da terzi e non è quindi sfruttabile da Iliad senza creare sovrapposizioni.
L'azienda di Niel dovrà quindi ripiegare su un altro nome in terra italiana, denominazione che al momento non è stata rivelata.

Free Mobile: in Italia non si chiamerà così. Debutto tra novembre e febbraio

Il CEO di Iliad ha confermato che le politiche di prezzo saranno aggressive, proprio con lo scopo di smuovere il mercato; ha inoltre ribadito che le offerte saranno chiare, senza costi nascosti: Free Mobile in Italia dal prossimo novembre: tariffe più basse almeno del 10%.


Dopo la fusione tra Wind e 3 Italia, Free Mobile sarà il quarto operatore di telefonia mobile del nostro Paese: sarà dotato della sua rete ma molto probabilmente si accorderà con Wind Tre per raggiungere in roaming le aree non coperte.