29330 Letture

Fring porta le chiamate VoIP sul cellulare

Skype è per ora leader incontrastato nel mondo VoIP con i suoi oltre 170 milioni di utenti registrati, sebbene utilizzi un protocollo di comunicazione proprietario. L'azienda, controllata dal colosso delle aste online "eBay", sta già distribuendo una versione del suo client VoIP per Pocket PC ed una per Windows Mobile. Manca invece tutt'oggi il supporto per i dispositivi Symbian, sistema operativo sul quale sono basati decine di milioni di telefoni cellulari in tutto il mondo. Alcuni di questi dispositivi sono estremamente evoluti ed offrono la possibilità di fruire di funzionalità particolarmente utili per il professionista.

Ad anticipare i tempi ci hanno pensato gli sviluppatori di Fring che hanno messo a punto la prima soluzione peer-to-peer VoIP espressamente concepita e sviluppata per il mondo "mobile". Oltre alla propria rete, "Fring" consente di effettuare chiamate vocali o sessioni di chat con Skype, Google Talk ed MSN.

Un protocollo proprietario consente di adattare il funzionamento di "Fring" alle caratteristiche ed alle possibilità tecniche della connessione utilizzata: ciò ha portato allo sviluppo di un client agile che permette una qualità audio "full duplex" riducendo ai minimi termini i consumi di memoria e batteria.


Chiunque possieda un telefono cellulare compatibile con Fring (ved. questa pagina - Handset type - per consultare l'elenco dei modelli al momento supportati) può quindi colloquiare in modo testuale oppure effettuare chat vocali con qualunque utente Skype, Google Talk o MSN. I vantaggi sono indubbi: impiegando i medesimi account utente che si usano in ufficio od a casa, è possibile mettersi in comunicazione con i propri contatti, indipendentemente dal luogo in cui ci si trovi.

Per poter usufruire dei benefici di Fring è sufficiente essere dotati di una connessione dati, messa a disposizione dall'operatore di telefonia mobile scelto oppure appoggiarsi ad una rete Wi-Fi presente nelle vicinanze ed accessibile.
Nel caso delle connessioni dati messe a disposizione dai vari operatori di telefonia mobile, per ottenere le migliori performance è bene assicurarsi di essere sotto copertura UMTS/EDGE ("3G").
E' inoltre necessario valutare l'adozione di un profilo tariffario adeguato, preferibilmente con formula tariffaria di tipo "flat". Si consideri che il traffico che si utilizza adoperando Fring (così come qualunque altro servizio Internet) viene tariffato sommando il quantativo di dati scaricati e quelli inviati (download e upload).

Tra i vantaggi principali derivanti dall'uso di Fring vi è anche la possibilità di utilizzare, contemporaneamente, non solo Skype, Google Talk e MSN ma anche un qualsiasi account SIP (ved. questi articoli e queste notizie). Ciò implica, come conseguenza, un'evidente opportunità: effettuare telefonate, in qualsiasi parte del mondo dal proprio cellulare in assolutà libertà e secondo il piano tariffario del provider SIP scelto.


Sul blog italiano di Fring è stato pubblicato un video che mostra come sia possibile utilizzare il programma concepito per cellulari Symbian non solo appoggiandosi alla connessione UMTS/EDGE ma sfruttando anche una normale connessione Wi-Fi, in ufficio od in un'area pubblica (ved. questa pagina).

Abbiamo atteso l'uscita della versione 3.20 di Fring prima di proporvi il prodotto: le release precedenti, infatti, su alcuni telefoni cellulari evidenziavano qualche problema, soprattutto per quanto riguarda la gestione di chiamate SIP (qualità delle chiamate, riavvii o "blocchi" del telefono).

Fring è installabile sul proprio cellulare seguendo il link inserito nell'SMS che si riceve registrandosi su questa pagina. La procedura si conclude in pochi istanti ed è assolutamente intuitiva (si verifichi comunque di utilizzare un piano dati di tipo flat o comunque a tariffazione forfettaria in modo da non cadere in spiacevoli "sorprese").

Il software viene configurato, in modo predefinito, affinché si avvii automaticamente ad ogni accensione del cellulare. Per modificare questo comportamento, è sufficiente accedere al menù Options, selezionare la voce Settings quindi Disable autostart.

A questo punto, selezionado la voce Configure services, si possono configurare gli account dei vari servizi che si intendono utilizzare simultaneamente: è sufficiente spuntare la voce che interessa ed inserire le credenziali d'accesso in proprio possesso (username e password).
Nel caso di account SIP, oltre ad username e password, Fring richiede anche l'indirizzo del proxy server VoIP da utilizzare (tutti i dati sono forniti dal provider scelto).

Nella finestra principale di Fring, il software elenca tutti i contatti raggiungibili e quelli che appaiono al momento offline. La lista comprende l'insieme dei contatti appartenenti a tutti i network cui si è collegati (Skype, MSN, Google Talk,...). Spostandosi tra i nomi dei contatti, si noterà come Fring indichi che tipo di software sta utilizzando la persona selezionata.


Nell'illustrazione che segue, è riprodotto l'avvio di una chiamata Skype:

Abbiamo avuto modo di provare più volte Fring con il servizio EuteliaVoIP. Le nostre impressioni sono più che positive. Sotto copertura 3G le chiamate SIP sono fluide e con una qualità audio accettabile.
Impostando un account VoIP di Eutelia nella sezione SIP di Fring (come username va indicato il numero di telefono VoIP che ci è stato assegnato mentre come proxy voip.eutelia.it), è possibile effettuare e ricevere chiamate anche sul proprio telefono cellulare. Le chiamate dirette verso numerazioni VoIP Eutelia sono gratuite; le altre necessitano di credito residuo sufficiente.

Per effettuare una chiamata SIP da Fring, è necessario accedere al menù Options quindi cliccare su Call, SIP call infine digitare il numero telefonico da contattare.


Fring porta le chiamate VoIP sul cellulare - IlSoftware.it