lunedì 27 febbraio 2017 di Michele Nasi 1000 Letture
Galaxy Book, nuovi tablet Samsung basati su Kaby Lake e Windows 10

Galaxy Book, nuovi tablet Samsung basati su Kaby Lake e Windows 10

Al Mobile World Congress Samsung porta i suoi tablet Galaxy Book con schermi da 10,6 e 12 pollici. Ecco le caratteristiche per i nuovi rivali del Surface Pro.

Preferendo rimandare il lancio del suo top di gamma Galaxy S8 a fine marzo, quando il "trambusto" del Mobile World Congress sarà ormai alle spalle, Samsung ha invece deciso di usare il palco iberico per presentare la nuova gamma di tablet basati su Windows 10.

Il nuovo Galaxy Book sarà disponibile in modelli dotati di display da 10,6 e 12 pollici; il primo con una risoluzione Full HD mentre il secondo QHD (1440 x 2160 pixel).
Entrambi di tipo Super AMOLED, gli schermi sono in grado di gestire contenuti HDR: HDR TV, cos'è e come funziona.

Galaxy Book, nuovi tablet Samsung basati su Kaby Lake e Windows 10

La versione dotata di schermo da 10,6 pollici poggia su un processore Intel Core m7-7Y30, dual-core con una frequenza di clock di 1 GHz che in modalità turbo può arrivare a 2,6 GHz (con un TDP di 4,5 W).


La dotazione hardware si completa con 4 GB di RAM e 64 GB di storage eMMC; sono poi presenti un singolo connettore USB 3.1 Type-C e una batteria da 30 Whr.
Si tratta del tablet più maneggevole della serie appena presentata da Samsung pesando appena 640 grammi.

Il Galaxy Book da 12,6 pollici poggia invece su un processore Intel Core i5-7200U (fino a 15 W di TDP).
Al momento i portavoce di Samsung non hanno ancora chiarito se la società intenda commercializzare anche versioni con un minore TDP nell'ottica di un'ulteriore riduzione dei consumi e delle necessità di dissipazione del calore.



In questo caso la memoria interna sale a 128 o 256 GB grazie alla presenza di un'unità SSD, sono previsti due connettori USB 3.1 Type-C, una batteria da 39 Whr e una fotocamera posteriore da 13 Megapixel.


In entrambi i modelli si nota la presenza di uno slot per l'eventuale inserimento di schede micro SD di espansione.

Utilizzando l'applicazione Galaxy Flow, gli utenti potranno sbloccare il tablet mediante un lettore di impronte digitali. Allo scopo si può utilizzare il lettore di impronte di uno smartphone precedentemente accoppiato via Bluetooth con il tablet Samsung.



Per un tablet che ambisce a competere con il Surface Pro di Microsoft, non possono non essere citati la custodia con tastiera fisica integrata e supporto oltre alla penna digitale, una S Pen molto più precisa rispetto al passato (il tratto è da 0,7 mm ed è previsto il rilevamento di 4.096 livelli di pressione).

Entrambi i nuovi Galaxy Book supportano Wi-Fi oppure Wi-Fi più LTE. In quest'ultimo caso, il modem LTE è di produzione Intel ed è di Cat.6 permettendo il download dei dati fino a 150 Mbps.

Al momento non sono noti né i prezzi né le date di rilascio.