72737 Letture

Gestire ed utilizzare le applicazioni "portabili"

Una volta che si sono individuate le applicazioni portabili di proprio interesse (è possibile far riferimento alla nostra tabella riassuntiva), aggiungerle in elenco è molto semplice: basta servirsi dell'apposito file eseguibile (generalmente contiene l'indicazione .paf.exe ossia “PortableApps file”), cliccare sul pulsante Opzioni del menù di avvio infine su Installa nuova applicazione.
In questa fase, si dovrà indicare il file eseguibile (.paf.exe) dell'applicazione portabile che si desidera inserire nell'elenco dei software avviabili dall'interfaccia della suite PortableApps.
La procedura passo-passo che verrà mostrata permetterà di effettuare l'installazione nell'unità disco rimovibile.
In alternativa, senza ricorrere al comando Opzioni, Installa nuova applicazione di PortableApps, è anche possibile fare semplicemente doppio clic sul file .paf.exe del programma che si intende aggiungere, accertandosi che come cartella di destinazione sia riportata quella corretta (nel formato X:\PortableApps\nomeapplicazione dove X: è la lettera identificativa associata all'unità disco ove si è caricato il software PortableApps).

Ad installazione ultimata, l'applicazione portabile verrà immediatamente inserita nel menù di avvio di PortableApps.


Nel caso in cui si desideri eliminare un'applicazione portabile dall'unità, è sufficiente eliminare la cartella corrispondente dall'unità disco. Dal momento che le applicazioni portabili non modificano in alcun modo la configurazione del sistema operativo in uso, non è necessario avviare una procedura di disinstallazione che rimuova, ad esempio, tutti i riferimenti inseriti nel registro di Windows ed i file caricati ma ci si può limitare a cancellare la directory contenente il programma del quale ci si vuole sbarazzare.
Per procedere, quindi, si può cliccare sul pulsante Esplora dell'interfaccia di PortableApps (od accedere a Risorse del computer di Windows), accedere all'unità rimovibile, entrare nella cartella PortableApps quindi eliminare la sottodirectory contenente il software non più utilizzato.
Per aggiornare l'elenco di PortableApps, si dovrà – come ultimo passo – fare riferimento al menù Opzioni e cliccare sulla voce Ricarica icone.

L'installazione di un aggiornamento di un'applicazione portabile è effettuabile semplicemente prelevando il file aggiornato ed indicando, nella procedura passo-passo visualizzata facendo doppio clic sul file .paf.exe, la cartella di destinazione utilizzata dalla precedente versione del programma (X:\PortableApps\nomeapplicazione).

Cliccando sul menù Opzioni quindi su Installa nuova applicazione, è possibile aggiungere un nuovo programma portabile. La successiva finestra di dialogo permetterà la selezione del file d'installazione (con estensione .paf.exe). In figura, è stata avviata l'installazione della suite per l'ufficio OpenOffice.org in italiano.


Al termine dell'installazione di un'applicazione portabile, all'interno della propria unità disco rimovibile, il menù di avvio della suite PortableApps si arricchirà di nuove voci. In questo caso, è possibile notare l'aggiunta di OpenOffice.org.


Per disinstallare un'applicazione è sufficiente cancellarne la sottocartella X:\PortableApps\nomeapplicazione corrispondente quindi cliccare Opzioni e Ricarica icone.

  1. Avatar
    Tomcat
    20/04/2009 13.20.38
    Non esiste solo PortableApps; un'altra (formidabile) suite di applicazioni portabili (ma non solo, alcune non nativamente portabili sono state "portabilizzate" dal gruppo di supporto del sito) è quella di WinPenPack, che trovate all'indirizzo http://www.winpenpack.com" onclick="window.open(this.href);return false;. Si tratta di una serie di sei diverse suite di programmi tagliate per molteplici esigenze, tutte in italiano, oltre ad una nutrita serie di programmi aggiuntivi che possono essere inseriti con una semplicissima procedura nel menu di start della suite. Inoltre è possibile configurare delle associazioni temporanee file-applicazione che durano finchè è attiva la suite, dopo di che vengono ripristinate quelle solite del computer; in questo modo è possibile, ad esempio, utilizzare OpenOffice o GIMP invece di MS Office o di Paint. "Lats but not least" si tratta di una iniziativa Made in Italy: tutto il gruppo che gestisce il sito e manutiene le suite è composto da italiani.

    :oksx: :oksx:
  2. Avatar
    Lettore anonimo
    21/03/2009 18.12.35
    L'applicazione è ben fatta, ma come si inseriscono i software che non hanno estensione .paf.exe?
Gestire ed utilizzare le applicazioni