33525 Letture

Gibson rilascia un'utility per rendere più sicuro Windows

Il virus Blaster (e le sue varianti) hanno, nel corso di quest'estate, creato problemi a milioni di utenti di Windows in tutto il mondo. Con la solita vena polemica che contraddistingue le asserzioni del noto esperto di sicurezza Steve Gibson, nei confronti dei sistemi operativi Microsoft, la sua azienda - GRC - ha di recente rilasciato la seconda versione di DCOMbobulator.
Si tratta di piccolo software che permette di disattivare il servizio DCOM che spesso resta inutilizzato e che, sempre secondo Gibson, lascerebbe il personal computer (anche dopo l'installazione delle ultime patch di sicurezza Microsoft) vulnerabile a futuri worm e "malware" in grado di sfruttarne le vulnerabilità di recente scoperta.
Component Object Model (COM) è l'architettura realizzata da Microsoft per componenti di software. Si tratta di uno standard che prevede l'utilizzo e il riutilizzo reciproco da parte di componenti di software arbitrari. Viene spesso utilizzato ai fini dell'integrazione di funzioni destinate all'utente finale in diverse applicazioni. Il modello Distributed Component Object Model (DCOM), introdotto con Windows NT 4.0 ed ereditato in Windows 2000/XP/2003, è un ampliamento del modello COM i cui componenti sono in grado di comunicare in rete.
Scaricate DCOMbobulator da qui (28,5 KB), eseguitelo quindi cliccate sulla scheda Am I vulnerable? ("sono vulnerabile?") infine sul pulsante Local DCOM test.
Se il programma mostra la frase (di colore verde) DCOM is available but is NOT vulnerable significa che avete correttamente provveduto ad installare le patch risolutive (MS03-026 e MS03-039) recentemente messe a disposizione da Microsoft. Se, invece, DCOMbobulator mostra la frase DCOM is available AND vulnerable, significa che non si è provveduto ad installare le opportune patch di sicurezza ed il servizio DCOM risulta attivo e vulnerabile.
In entrambi i casi si può disattivare DCOM cliccando sulla scheda DCOMbobulate me! e cliccando su Disable DCOM. In questo modo vi proteggerete da eventuali vulnerabilità di futura scoperta riguardanti DCOM/RCP.
Qualora DCOM dovesse risultarvi necessario potrete riattivarlo successivamente semplicemente cliccando sul pulsante Enable DCOM.
Per maggiori informazioni, consultate questa pagina (in inglese).

Gibson rilascia un'utility per rendere più sicuro Windows - IlSoftware.it