2173 Letture

Gli ideatori di Skype lavorano su "Venice Project": Live Tv

Gli autori sono gli stessi di Kazaa prima, di Skype poi: Janus Friis e Niklas Zennstrom hanno deciso di applicare la tecnologia peer-to-peer, impiegata nei loro precedenti software, per "reinventare la televisione". Venice Project è il nome in codice del software al quale i due stanno lavorando. Compatibile per il momento con il solo Windows XP SP2 e riservato ad una alquanto ristretta cerchia di beta tester, "Venice Project" appare come una sorta di Media Center attraverso il quale gli utenti del network sono liberi di condividere trasmissioni video.
Ciascun utente potrà essere quindi in grado di veicolare in Rete in proprio contenuti video appoggiandosi alla banda fornita dai vari client collegati per rendere possibile la trasmissione degli stessi.
Gli stream video possono essere inviati "live" oltre ad essere arricchibili di descrizioni e tag aggiuntive.
Friis e Zennstrom tendono a rimarcare come "Venice Project" sia in corso di sviluppo tenendo in primo piano la questione legata alla tutela dei contenuti protetti da diritto d'autore: sarà quindi difficile veicolare materiale coperto da copyright.
Una volta installato "Venice Project", l'utente potrà tra l'altro creare la lista dei propri canali preferiti ("My channels") od avviare sessioni di messaggistica istantanea con chi pone in Rete i vari contenuti video.
A differenza di Skype, immediatamente diffusosi grazie alle sue specificità tecniche, "Venice Project" ha bisogno di contenuti validi per poter essere universalmente adottato: coloro che lavorano in questo settore potrebbero cogliere una nuova opportunità di business. Il sito ufficiale del progetto è theveniceproject.com.

Gli ideatori di Skype lavorano su