3735 Letture

Gli spammer prendono di mira Picasa

Gli spammer stanno abusando di alcuni servizi messi a disposizione da Google per reindirizzare gli utenti su pagine web specifiche, contenenti messaggi pubblicitari indesiderati.
E' quanto riferisce MessageLabs che spiega come negli ultimi mesi si sia registrato un numero crescente di messaggi di posta elettronica contenenti link ad album web di Google Picasa. Gli utenti registrati al servizio di Google, infatti, hanno la possibilità di caricare gratuitamente online le proprie foto digitali così come "presentazioni" in formato Flash.

MessageLabs ha rilevato come alcune e-mail di spam contengano link a falsi album web Picasa. L'utente, una volta visitato l'album web "fasullo" viene reindirizzato alle pagine di spam vere e proprio attraverso l'utilizzo di un file Flash.

Questo approccio è stato adottato dagli spammer nel tentativo di "scalcare" i filtri antispam e spingendo così gli utenti più curiosi a visitare i link inseriti nei messaggi di posta.


MessageLabs ha rilevato un aumento dello spam del 160% nel mese di Agosto rispetto al mese precedente, complice anche il crescente numero di botnet (ved. questa notizia in proposito).

La new-yorkese MessageLabs ha voluto mettere in guardia gli utenti anche dai tanti "rogue software" che si stanno diffondendo in Rete. Tra i più diffusi c'è "Antivirus XP 2008", un malware che si presenta come un antivirus e che costituisce un serio pericolo. Una volta installato, Antivirus XP 2008 terrorizza l'utente con una serie interminabile di falsi messaggi d'allerta, segnalando infezioni inesistenti ed invitando così all'acquisto di una atrettanto inesistente ed inefficace versione completa. Il malware è capace di rallentare il sistema e renderlo instabile.
Per maggiori informazioni sui "rogue software", è possibile fare riferimento a questo articolo.

Gli spammer prendono di mira Picasa - IlSoftware.it