4916 Letture

Google Android: ecco cosa bolle in pentola

Alcuni aggiornamenti in corso d'opera sul sistema operativo per dispositivi mobili firmato Google sono stati resi noti nel corso di questa settimana. Android verrà quindi ben presto ottimizzato integrando nuove interessanti funzionalità, già ampiamente richieste dagli utenti di G1, il primo telefono ad utilizzare il sistema operativo del colosso di Mountain View.

Nell'ambito della "roadmap" battezzata "Cupcake", Google ha anticipato alcune delle nuove caratteristiche che contraddistingueranno le prossime versioni di Android. Il sistema, innanzi tutto, poggerà sul kernel Linux 2.6.27, il motore grafico risulterà cinque volte più veloce, il browser web integrato subirà un aggiornamento per quanto riguarda il "core" WebKit e verrà aggiunto il supporto SquirrelFish per Javascript. Molte migliorie riguarderanno "l'usabilità" dei dispositivi: presto gli utenti potranno impiegare una tastiera "virtuale" - visualizzata sullo schermo -, utilizzare il "copia&incolla" e funzionalità di ricerca testuale. Il sistema operativo supporterà direttamente la registrazione video, Bluetooth stereo nonché la possibilità di salvare gli allegati degli MMS.


Google starebbe inoltre estendendo la compatibilità di Android anche su piattaforme x86. L'obiettivo potrebbe essere quello di iniziare a proprorre il sistema anche sui "netbook".

Gli sviluppatori riceveranno i pacchetti "SDK" necessari per appoggiarsi alle nuove funzionalità del sistema operativo insieme con le varie API.

Google Android: ecco cosa bolle in pentola - IlSoftware.it