5482 Letture

Google Street View nel mirino in Germania

Il servizio Google Street View è stato spesso osteggiato in Europa. Dopo le richieste ricevute dall'ufficio tedesco che si occupa di preservare la privacy ed i dati personali degli utenti (una sorta di Garante Privacy italiano), Google ha dovuto addivenire ad un accordo: il gigante di Mountain View si è impegnato ad eliminare parte delle foto digitali originali, scattate dall'apparecchiatura montata sulle sue autovetture mentre saranno mantenute quelle ritoccate e caricate online su Street View.

I tecnici dell'azienda fondata da Larry Page e Sergey Brin, in forza dell'intesa raggiunta con il "Data Protection Office" di Amburgo, cancelleranno gli originali delle foto (che non presentano sfocature in corrispondenza dei volti dei passanti e delle targhe dei veicoli) entro due mesi dalla ricezione della richiesta.

Inoltre, discostandosi dalla politica applicata in altri Paesi, Google rimuoverà dal servizio Street View le abitazioni degli utenti che ne faranno richiesta ancor prima che le foto vengano poste online. La società ha infatti promesso lo sviluppo di uno strumento che permetterà agli utenti tedeschi di richiedere a Google di non pubblicare l'immagine degli immobili di proprietà. Un portavoce di Google ha spiegato che il tool si trova ancora, al momento, nelle prime fasi di sviluppo ma che verrà proposto in anticipo agli utenti prima del lancio ufficiale.

  1. Avatar
    Lamantino Pazzo
    20/06/2009 10:33:32
    Il fatto che si sta verificando è che la condivisione del dati è bella se dati non sono i tuoi, se no anatema, anche la foto del tuo orticello con quattro insalate che tutti posso vedere passando manda in bestia.
  2. Avatar
    Jake
    19/06/2009 12:52:08
    A me pare che con questa storia della privacy si stia esagerando. :roll:
  3. Avatar
    osservatore net
    19/06/2009 10:46:40
    Immediatamente mi son venuti in mente i racconti, reali e da film sulla grande guerra in cui le mappe tedesche della seconda guerra mondiale, presentavano segnali scambiati, citta non segnalate,strade interrotte... Realtà e finzione (ovvero non realtà) che si interscambiano. E' davvero questo la condivisione on line delle informazioni? Come distinguere la realtà dalla fantasia o menzogna volutamente mascherata? Si sta iniziando a modificare le foto anche di luoghi conosciuti (rappresentazione statica di un istante di realtà), dopo aver assistito per anni alle modifiche di volti e corpi per lo più femminili da avvicinare al prodotto da vendere. Siamo ben consci che la foto della modella è ben lontano dalla persona in carne ed ossa, ma in quanti la accettiamo davvero questa realtà? E siamo così disposti a permettere la confusione di luoghi anche a noi conosciuti. Oggi posso far cancellare casa mia, domani potrò farci mettere la foto di un castello...chi potrà accorgersene se non il mio vicino di casa che continuerà ad avere la luce del sole diretta in casa nonostante su Google ci sia questa rappresentazione (il Castello che copre con la sua ombra,la casetta del vicino)? Finzione e realtà, virtuale e reale... verità e menzogna. Matrix è sempre un film attuale per me. Buona giornata a tutti.
Google Street View nel mirino in Germania - IlSoftware.it