Sconti Amazon
martedì 6 dicembre 2022 di 1280 Letture
Google: arriva lo scrolling continuo sui risultati della ricerca desktop. Cos'è

Google: arriva lo scrolling continuo sui risultati della ricerca desktop. Cos'è

Tanti siti balzeranno in prima pagina anche su desktop, almeno virtualmente: cos'è e come funziona lo scrolling o scorrimento continuo nei risultati delle ricerche Google.

A breve una buona parte dei siti Web che compaiono nei risultati delle ricerche Google saranno in prima pagina anche su desktop.

L'azienda di Mountain View ha infatti confermato di aver portato lo scorrimento continuo anche sulle ricerche desktop: al momento si tratta solamente di un esperimento che viene dapprima abilitato negli Stati Uniti per poi essere portato anche in Europa.

Ma cos'è lo scrolling continuo e in che cosa differisce rispetto allo scorrimento infinito?
Lo scorrimento continuo è ciò che Google ha introdotto nelle ricerche effettuate sui dispositivi mobili da metà ottobre 2021: effettuando lo scrolling verso il basso non è più necessario cliccare sulle pagine successive perché Google mostra i risultati contenuti nelle prime quattro pagine delle SERP (search engine results pages).

Solo dopo aver passato in rassegna quattro pagine di risultati, sui dispositivi mobili Google mostra il pulsante Vedi altri. Per questo non si parla di scrolling infinito: proprio perché non lo è. Dopo alcune pagine compare il pulsante Vedi altri.

Lo stesso concetto viene adesso portato su desktop: in questo caso, però, Google mostra sei pagine dei risultati di ricerca e di fatto tutti i siti Web che si trovano in queste sei pagine possono dire di essere passati in prima pagina.

Ovviamente non è proprio così perché il ranking delle pagine proposte nelle SERP di Google resta conservato: semplicemente, l'azienda fondata da Larry Page e Sergey Brin si sta orientando su una nuova modalità di visualizzazione dei risultati.

Stando alle prime valutazioni, il meccanismo di scrolling continuo potrebbe rendere maggiormente visibili quelle pagine, in seconda o terza pagina, che difficilmente vengono visitate dagli utenti che non si spingono oltre la prima.

Secondo Google, inoltre, il cambiamento non dovrebbe avere alcun impatto sulla valutazione del posizionamento di ciascuna pagina Web. Uno strumento come Google Search Console, ad esempio, continuerà a rilevare in quali pagine appaiono i link, indipendentemente dal fatto che sia in uso la nuova funzione di scrolling continuo.


Buoni regalo Amazon
Google: arriva lo scrolling continuo sui risultati della ricerca desktop. Cos'è - IlSoftware.it